La corretta alimentazione degli studenti prima degli esami

di Braganti Commenta

Esiste la corretta alimentazione  per chi tra giugno e luglio è alle prese con gli esami? La risposta è sì ed è bene ricordare che una full immersion sui libri deve essere semprea accompagnata da una dieta bilanciata. L’Osservatorio AIIPA (Associazione Italiana Industrie Prodotti Alimentari – Area Integratori Alimentari) spiega che in alcuni periodi intensi, come proprio quelli di preparazione di un esame è importante mantenere il giusto delle vitamine del Gruppo B e alcuni minerali come ferro, magnesio e potassio. In particolar modo le vitamine B2 e B6 aiutano ad allontanare stanchezza e senso di affaticamento oltre che regolare la normale funzione psicologica.

DOVE SI TROVANO QUESTE VITAMINE?

Si possono trovare in questi cibi:

  • carne
  • uova
  • cereali
  • latticini
  • verdure a foglia verde

Ovviamente è molto importante anche la vitamina A che aiuta a mantenere la regolare capacità visiva e interviene nel processo di specializzazione delle cellule, fondamentale per ottimizzare il corretto funzionamento di tutto l’organismo. La vitamina A invece si può trovare nel pesce azzurro. In periodi particolarmente stressanti è importante che ci sia sufficiente magnesio perchè, come spiega il prof. Antonello Sannia, Presidente della Società di Medicina Naturale

Lo stress infatti tende ad esaurire le riserve di magnesio dell’organismo. Una carenza di magnesio induce nervosismo, ansietà, insonnia e frequenti risvegli notturni, per cui ci si sveglia stanchi anche dopo diverse ore di sonno

L’esperto dice anche che possono essere utilizzati degli integratori e quelli maggiormente indicati sono quelli a base di Gingseng o di Rodiola; mentre per quanto riguarda la tavola suggerisce

Lo schema migliore sarebbe cominciare con una buona colazione, a base di yogurt o latte e con 5-6 fette biscottate su cui spalmare un po’ di miele. Poi, a pranzo, pasta o riso condita con salsa di pomodoro, un bel piatto di verdura, un panino da 50 g e un frutto. Terminare con una cena dando preferenza alle proteine animali: carne rossa o bianca o pesce, l’immancabile verdura, il solito panino e un frutto. Ottime anche le mandorle: una decina, mangiate sia a pranzo sia a cena, con l’intera pellicina, hanno una notevole azione pro energetica e antiossidante

Che ne dite di questi consigli?

Photo Credits| Laura Turner su Flickr

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>