Il cioccolato carico di vitamina C: novità nella nostra dieta?

di Francesca Spano Commenta

 

Il cioccolato è sempre stato al centro di aspre polemiche e, al contrario, in qualche caso è stato invece esaltato per le sue proprietà benefiche. La regola è sempre quella di consumarne delle quantità moderate, senza cedere al suo delizioso sapore. Al latte, al peperoncino e in mille altre versioni: ognuno ha la sua preferita, ma sembra essere soprattutto quello fondente un valido alleato nella prevenzione delle malattie del cuore e ora arriva una novità interessante. E’ stata creata una alternativa dell’alimento più amato con la vitamina C, quindi in grado di regalare qualche beneficio in più al nostro organismo.

L’innovativa ricetta arriva a seguito di una serie di studi condotti dall’Università di Warwich, a Coventry nel Regno Unito. Il nuovo cioccolato, dunque, non solo vanta la sua nuova formula con vitamina C, ma presenta una quantità ridotta di grassi pari al 50 per cento. L’idea è quella di farlo diventare nutriente come la frutta, in modo da non doversi limitare troppo quando si decide di coccolarsi con il suo sapore unico.

Al momento, insomma, il cioccolato con le vitamine è solo ad una fase sperimentale, ma è già un passo avanti. Un enorme vantaggio comunque per la popolazione mondiale che, nel tempo, ha imparato a doversi limitare per evitare di ingrassare, di soffrire di acne e problemi di pelle o di disturbi ancora più importanti di fronte a quantità esagerate di cacao in tutte le sue versioni. Non tutti i nutrizionisti, però, consiglieranno la nuova formula, visto che è stata ottenuta attraverso un processo davvero particolare. In pratica, è stato sostituito il grasso del cioccolato con goccioline di frutta e cola dietetica in grado di contenere gli zuccheri. Il nuovo prodotto ha quindi il gusto di mela, arancia e mirtillo. Insomma, la frutta che al contrario deve essere consumata tutti i giorni in grandi quantità, può far parte di nuovi esperimenti culinari, ma non può mai essere sostituita del tutto. Per quanto riguarda, poi, il cioccolato, continuate a non eccedere nella consumazione, almeno per ora.

 Photo Credit: Davide Mugnieco su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>