Cancro alla prostata: a rischio chi mangia cibi fritti

di Braganti Commenta

Cancro alla prostata: a rischio chi mangia cibo fritto. Secondo i dati di una ricerca gli uomini che mangiano patatine fritte più di una volta alla settimana avrebbero 1/3 in più di probabilità di contrarre il cancro alla prostata; non solo patatine fritte. Da una ricerca i cui risultati sono stati pubblicati all’interno della rivista The Prostate mangiare cibi fritti come pollo e pesce fritto possono far aumentare il rischio di cancro alla prostata; mangiare cibi fritti almeno una volta alla settimana farebbe aumentare il rischio di cancro alla prostata tra il 30 e il 37 per cento, rispetto a quelle persone che  invece hanno dichiarato di mangiare questi cibi una volta al mese.

Questo junk food o cibo spazzatura sarebbe quindi molto pericoloso e sarebbe collegato al cancro alla prostata; pensate che nel Regno Unito vengono diagnosticati circa 40.000 nuovi casi di cancro alla prostata e 10.000 uomini muoiono per questo cancro. I rischi di contrarre questo cancro aumentano poi tra gli uomini over ’50; stando a questa ricerca per cercare di allontanare il rischio di cancro alla prostata si dovrebbe prestare un po’ più di attenzione alla dieta e cercare di limitare al massimo i cibi fritti. Un’altra ricerca aveva messo in evidenza come una dieta ricca di pesce azzurro facesse ridurre le probabilità di un uomo di morire di cancro alla prostata;  questo forse perchè l’olio di pesce contiene alcune proprietà anti-cancro che rallentano la crescita delle cellule maligne.

Per arrivare alla conclusione che il cibo fritto può essere molto pericoloso alcuni esperti del Fred Hutchinson Cancer Research Centre di Seattle hanno esaminato i dati di due studi condotti su 1.549 uomini con cancro alla prostata e altri 1.492 uomini della stessa età e profilo che invece erano in buona salute; i partecipanti erano di età compresa tra i 35 e i 74 anni e avevano completato dei questionari su cui erano indicate le loro abitudini alimentari.

Tutti i partecipanti, che erano di età compresa tra 35-74, completato questionari dettagliati sulle loro abitudini alimentari. Il dottor Kanet Stanford a capo dello studio ha spiegato come questo fosse la prima ricerca che ha guardato alla possibile associazione tra cibo fritto e cancro alla prostata.

Via| dailymail

Photo Credits| spin spin su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>