Mangiare carne rossa con le verdure è meno rischiosa

di Mariella Commenta

Nonostante i segnali di allarme, mangiare carne rossa con le verdure è meno rischiosa, le verdure ricche di fibra alimentare, rendono più digeribile la carne e riducono il rischio di terribili malattie. La carne rossa è stata più volte messa sotto accusa, molti studi hanno accertato che esiste la possibilità di lasciare spazio all’insorgere di malattie, tra cui il cancro al colon, se consumata spesso.

Un nuovo studio, però, mette in evidenza che per limitare gli eventuali danni, una possibilità sarebbe quella di accompagnare la carne rossa con delle verdure. Secondo i ricercatori, esiste la possibilità di limitare i danni, prevenire le malattie e renderla più digeribile.

Le precedenti ricerche lanciavano un forte segnale di allarme, consumare molta carne rossa rappresenterebbe un serio problema per la nostra salute, può provocare il tumore all’intestino, e non solo, si parlava anche di rischio infarto e diabete.

Questo dovrebbe scoraggiare chiunque dal consumo di carne rossa, ma gli scienziati neozelandesi del Plant and Food Research Institute, hanno condotto uno studio i cui risultati sono stati pubblicati sul Journal of Food Science. I ricercatori hanno tenuto sotto controllo una dieta ricca di carne rossa, consumata da sola ed accompagnata da verdura ricca di fibra fermentabile.

Lo studio è stato condotto su modello animale, ma è stato possibile valutare l’impatto della carne rossa sull’intestino, decisamente diverso se si aggiungeva alla carne rossa della verdura, come le patate ed alcuni tipi di frutta. Ebbene, l’impatto sul metabolismo intestinale era molto meno dannoso, riducendo la produzione di sottoprodotti nocivi del metabolismo intestinale.

La dottoressa Chrissie Butts spiega nel comunicato:

Le proteine che mangiamo possono influenzare il metabolismo del microbiota nel nostro intestino e quindi la nostra salute intestinale. Mentre la maggior parte delle proteine vengono digeriti e assorbite dall’intestino tenue, le proteine non digerite raggiungono il grosso intestino, e fermentando possono produrre composti potenzialmente tossici.

Sulle nostre tavole, dunque, portiamo meno rosso e più verde, riduciamo il consumo di carne rossa e, se proprio non riusciamo a farne a meno, facciamo spazio alle verdure.

Photo credit: thegardenbuzz su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>