Carne rossa, è allarme tumore all’intestino?

di Mariella Commenta

Non è la prima volta che viene lanciato questo allarme, mangiare troppa carne rossa è pericoloso, a rischio la nostra salute, portatrice sana di cancro, soprattutto all’intestino. Gli amanti della carne rossa, dunque, sono avvertiti, certo, non sarà facile rinunciare ad una fetta di pancetta sfrigolante che si prepara per un succulenta colazione all’americana, un velocissimo panino al prosciutto a pranzo o una bella bistecca succulenta a cena accompagnata da un sostanzioso piatto di patatine fritte, passione tutta americana che, velocemente, noi italiani abbiamo fatta nostra.

A lanciare l’allarme sono gli esperti inglesi che consigliano un uso davvero molto limitato della carne rossa, in pratica, per gli adulti, non più di 70 grammi al giorno, non superando i 500 grammi a settimana. Non ha invece nessuna conseguenza dannosa per la salute il consumo di carni bianche che potrebbe essere consumata in grandi quantità. Naturalmente, l’eccesso nell’alimentazione non è consigliabile né in un senso, né nell’altro.

Facendo una valutazione, e sempre rifacendosi a quanto dicono gli inglesi, il consumo di carne rossa nella quantità consigliata, sarebbe l’equivalente di un paio di bistecche di vitello, tre fette di prosciutto, una braciola o due fette di roastbeef, forse un po’ troppo poco. In realtà, almeno fino ad oggi, non c’è nessuna prova concreta di eventuali tumori o altre malattie provocate dall’eccessivo utilizzo di carne rossa.

A conclusione del discorso, sia la carne rossa che quella bianca, fanno parte di una alimentazione sana, il punto fermo resta che in tutto bisogna usare la moderazione. L’alimentazione deve essere equilibrata, dunque, in una settimana vanno alternate carni bianchi, carni rosse e pesce.

Via www.bbc.co.uk_

Photo credits: thepinkpeppercorn su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>