Capodanno 2013: le diete di due giorni per depurarsi

di Mariella Commenta

Parliamo ancora di pranzi e cenoni, si avvicina il Capodanno 2013, le diete di due giorni per depurarsi fra un cenone e l’altro ci aiuteranno in questi giorni che mancano alla fine dell’anno. Frutta, minestrone, patate e tisane alla malva, sono gli stratagemmi per smaltire le calorie in eccesso che, inevitabilmente, riusciamo ad accumulare.

Dopo la dieta da seguire fra Natale e Capodanno, altri suggerimenti arrivano da Ciro Vestita, medico nutrizionista dell’università di Pisa che, all’Adnkronos Salute, spiega come fare per nutrirci con equilibrio da oggi fino al 31, e dopo Capodanno fino all’Epifania che ‘tutte le feste si porta via’. Mini diete di due o tre giorni, spiega l’esperto, ad esempio, due giorni in cui si consumerà solo frutta aiuta ad eliminare i liquidi. Il melone invernale è molto diuretico ed è anche un potente antiossidante. Ma vanno benissimo anche ananas, mele e banane.

La quantità di frutta consigliata è di un chilo e mezzo al giorno a cui vanno aggiunti due litri d’acqua. Il nutrizionista lancia un’idea, una mela la mattina, una o due banane a pranzo e un’ananas intera la sera oppure una giusta quantità di melone invernale. Questa dieta è senza sodio con un potere altamente saziante. Ma, specifica Ciro Vestita, non è adatta a chi ha problemi di glicemia, rigorosamente vietata a chi soffre di diabete.

La seconda proposta del nutrizionista per depurarsi è quella delle patate, un piatto disintossicante. Si dovranno consumare esclusivamente bollite e condite con un filo d’olio e prezzemolo. La quantità consigliata è di 300 grammi a pranzo e 300 grammi a cena. Per la colazione, invece, un tè o un caffè. Le patate sono diuretiche, saziano molto e depurano.

La terza alternativa è la dieta del minestrone, la colazione sarà a base di tè verde con un frutto. A pranzo e cena, appunto, il minestrone dal quale saranno eliminati legumi, pasta o riso:

Con un passato di verdure fatto con carota, patata, bietola, zucca eccetera, oppure con un minestrone con altre verdure invernali, non si introduce nell’organismo sodio e si ha una perdita spontanea di liquidi. E’ una dieta ipocalorica, ma energizzante per la quantità di sali minerali assunti.

Qualsiasi mini dieta si decida di seguire, non devovo mancare le tisane, meglio ancora alla malva, adatte a qualsiasi età, dai bambini agli anziani. Una sorta di pianta dei miracoli, è ricca di mucillagini, che saziano e spezzano il senso della fame. Serviranno 4 cucchiai di malva molto sminuzzata in acqua bollente, che si farà bollire 2 minuti. Si dovrà bere nel corso della giornata a piccoli sorsi. Sono molti i benefici della malva, fra i quali anche quello di migliorare il senso di benessere.

Photo credit: Identity [email protected] su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>