Fumo: diffuso tra i giovani e le signore di mezza età

di Braganti Commenta

 

Il fumo è diffuso tra i giovani e le signore di mezza età: a disegnare questo preoccupante quadro è l’Annuario statistico italiano 2012, redatto dall’Istat e che è stato presentato ieri a Roma. Vediamo insieme qualche percentuale: gli uomini fumano più rispetto alle donne (27,9% contro 16,3%) ma quelli che non riescono a smettere di fumare sono soprattutto i giovani nella fascia d’età 25-34 anni (35,9%) e le signore di età compresa tra i 45 e i 54 anni (23,4%). La pessima abitudine del fumo riguarda il 21,9% della popolazione over 14.

E come ben sappiamo fumare è molto pericoloso; pensate che secondo i risultati di una recente ricerca compiuta da David Spiegelhalter, uno scienziato della University of Cambridge ogni sigaretta fa accorciare la vita di 15 mimuti. Se consideriamo poi che il fumo aumenta il rischio di cataratta, che il fumare da giovani triplica il rischio di tumori, che i fumatori sono a maggior rischio di emorragia cerebrale direi che sarebbe il caso di dire “stop al fumo”.

Mi rendo conto che smettere di fumare non è facile in particolare per chi ha questa (pessima) abitudine da parecchi anni; comunque sia non è impossibile. Esistono anche dei rimedi fitoterapici e omeopatici e se una soluzione come questa non dovesse essere sufficiente è possibile rivolgersi al proprio medico che consiglierà la strada migliore da intraprendere.

Photo Credits| …love Maegan su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>