Resveratrolo, smentito il miracolo delle proprietà antiossidanti

di Mariella Commenta

Si è sempre detto che il resveratrolo fosse un potente antiossidante, ma non sembra essere esattamente così. Le ultime notizie smentiscono il miracolo delle proprietà antiossidanti del resveratrolo che si trova nella buccia dell’uva e nel vino rosso. Non sarebbe così efficace contro l’invecchiamento e la prevenzione di molte malattie.

Molti studi avevano accertato che il resveratrolo fosse una sorta di rimedio contro tutti i mali, dall’aumentare la longevità alla prevenzione di malattie cardiovascolari, diabete e cancro. Altri studi condotti dai ricercatori della Washington University School of Medicine di St. Louis e pubblicato sulla versione online di Cell Metabolism dicono che non è affatto vero.

I ricercatori hanno coinvolto nello studio 29 donne di mezza età e in menopausa che non soffrivano di diabete ed un buono stato di salute. Alla base dello studio la verifica che il resveratrolo potesse migliorare la funzione metabolica e contrastare molte patologie come decantato da molti specialisti, incluso il contrastare il dolore cronico.

Proprio per aver gridato al miracolo delle mille proprietà, sono nati molti prodotti a base resveratrolo e ci sono molte persone che utilizzato integratori a base di questa sostanza. Samuel Klein, direttore del Centro di Nutrizione Umana della Washington University ha voluto sottolineare:

Ma i nostri dati dimostrano che la supplementazione di resveratrolo non offre benefici metabolici nelle donne di mezza età relativamente sane. Pochi studi hanno valutato gli effetti del resveratrolo nelle persone. Questi studi sono stati condotti su persone con diabete, adulti più anziani con ridotta tolleranza al glucosio o persone obese che avevano più problemi metabolici rispetto alle donne che abbiamo studiato. Quindi è possibile che il resveratrolo possa avere effetti benefici nelle persone che sono più metabolicamente anormali, rispetto ai soggetti che hanno partecipato alla studio.

Le volontarie, nonostante assumessero 75 mg al giorno di resveratrolo, il corrispondente di 8 litri di vino rosso, non si sono riscontrati tutti questi benefici sul metabolismo. Resta da capire come mai altri studi affermano che l’assunzione di vino rosso sia tanto benefica per la prevenzione di malattie cardiovascolari e diabete. Secondo Klein potrebbe essere l’azione combinata fra i composti nella buccia dell’uva e del vino rosso.

Photo credit: ~*~…nicole…~*~ su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>