In arrivo la pillola anticoncezionale per lui

di Mariella Commenta

Potremmo chiamarla simpaticamente “il pillolo” parlando della pillola anticoncezionale per lui, almeno stando a quanto dicono recenti esperimenti svolti da alcuni ricercatori americani. Per il momento non c’è stata sperimentazione sugli essere umani, ma su ignari topini che potrebbero aver agevolato la donna dalla schiavitù di ricordarsi ogni sera di assumere la pillola o di trovare un sistema anticoncezionale per evitare gravidanze non gradite.

Il prodotto testato sui topi ha dato degli risultati che sono soddisfacenti, ha dimostrato di essere in grado di interrompere la fertilità maschile senza comprometterne il comportamento sessuale, oltre ad avere il vantaggio di essere reversibile. I risultati della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista “Cell” dal gruppo di autori il Dana-Farber Cancer Institute e il Baylor College of Medicine (Usa).

È un primo passo importante verso lo sviluppo di una soluzione che, per la prima volta, potrebbe davvero liberare la donna dall’impegno di adottare delle misure anticoncezionali, di qualsiasi tipo si tratti, dal cerotto, alla spirale. La pillola anticoncezionale per lui, è composta da una molecola chiamata JQ1, che ha la capacità di interrompere il processo di maturazione degli spermatozoi. In pratica, attraversando il tessuto dei vasi sanguigni testicolari riduce sensibilmente il numero e la mobilità degli spermatozoi.

Come per la donna, assicurano gli scienziati, interrompendo l’assunzione della pillola anticoncezionale perlui, tutto torna alla normalità. La contraccezione maschile ad oggi è possibile solo con il preservativo o la vasectomia, che è una soluzione chirurgica definitiva. La difficoltà nella contraccezione orale maschile sta nella differenza fra i due sessi, mentre la donna produce un solo ovulo, l’uomo produce milioni di spermatozoi.

Le sperimentazioni condotte fino ad oggi si basavano sull’utilizzo degli androgeni, la ricerca di James Bradner si è invece concentrata sulla molecola sintetica JQ1 che è stata testata in numerosi laboratori in tutto il mondo. Per il momento si tratta solo di esperimenti ma la pillola anticoncezionale per lui potrebbe fra qualche anno diventare una realtà.

Photo credit: Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>