Estate 2012, dieta Plank per dimagrire in due settimane

di Mariella Commenta

Dimagrire molto in due settimane è la promessa della dieta Plank, i chili che si perdono in questi pochi giorni sono 9, manca poco alla partenza per le vacanze dell’estate 2012, frettolosamente si provano gli abitini dello scorso anno e ci accorgiamo che tirano sulla pancia. Si cerca quindi una dieta miracolosa, rimedi drastici e veloci che in pochi giorni ci rimettano in linea, la dieta Plank è ideale ma, prima bisogna conoscerne i pro e i contro.

Sostanzialmente costituita da tre pasti principali, aboliti gli spuntini, restano colazione, pranzo e cena, un regime ipocalorico molto rigido che esclude i carboidrati. Bisogna innanzitutto considerare che la dieta Plank non si basa su principi nutrizionali, non ha regole precise, è solo un regime alimentare che taglia i cibi calorici.

La colazione prevede tè o caffè senza zucchero, qualche volta tre fette biscottate, pranzo e cena sono sempre un piatto unico. Per condire un cucchiaino di olio, una volta alla settimana la frutta. Il vantaggio è che è facile da seguire.

I contro sono tanti, non è una dieta bilanciata, limita il consumo di fibre e vitamine, potrebbe stressare l’organismo e non prevede una dieta di mantenimento. Gli esperti suggeriscono che alla base del mantenimento del peso c’è una corretta alimentazione ed uno stile di vita altrettanto corretto.

A colazione tè o caffè senza zucchero (solo con dolcificante), solo per cinque mattine si potrà scegliere fra una fetta di pane o 3 fette biscottate. A pranzo si mangia un piatto unico scelto fra carne, pesce, uova e verdure. Un esempio: 2 uova sode con spinaci, 1 bistecca con insalata, formaggio e carote, pesce al vapore con pomodori, pollo alla griglia.

Anche per cena è previsto un piatto unico, cambiando gli ingredienti scelti fra prosciutto cotto e insalata, oppure carne alla griglia con sedano e pomodori, pesce al cartoccio con finocchi, uova sode, via libera alla fantasia. Una sera a settimana si può mangiare quel che si vuole, senza strafare.

La dieta Plank concede la frutta una volta a settimana sempre lontana da pranzo o cena. Banditi gli alcolici. I sostenitori della dieta afermano che il metabolismo cambierebbe al punto tale che non si riprenderebbero i chili nei tre anni successivi, altri nutrizionisti sono assolutamente contrari. Per la prova costume di questa estate 2012, vale la pena di provare, sono solo due settimane, poi si ritorna alla vita di sempre.

Photo credit: BahrainPersonalTraining su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>