I girasoli per curare le malattie della pelle

di Mariella Commenta

girasoli-curare-malattie-pelle

Le malattie della pelle sono molto fastidiose, difficilmente si riesce a trovare una soluzione che riesca a far guarire definitivamente, uno dei fastidi più frequenti è il prurito che a volte non si sopporta. Una nuova speranza arriverebbe dal girasole, uno stupendo fiore coloratissimo, sarebbe la soluzione per curare le malattie della pelle, poiché capace di rigenerarla e, quindi, in grado di curare eczema, acne rosacea, arrossamenti, alopecia.

Le malattie della pelle spesso hanno tempi di guarigione lunghissimi, le dermatiti, in genere, necessitano di cure specifiche avendo molti risvolti e complicanze, una malattia molto rara, in particolare, è difficile da sconfiggere, si chiama “Sindrome Netherton” e comprende ittiosi, eczema e alopecia.

Per la cura spesso si ricorre ai farmaci, sovente si presentano degli effetti collaterali, per questo si cercano rimedi naturali che possano ovviare agli effetti indesiderati. La soluzione naturale la offrono su un piatto d’argento i ricercatori australiani dell’Institute of Health and Biomedical Innovation (IHBI) presso la Queensland University of Technology (o QUT), proprio loro hanno individuato le miracolose sostanze contenute nel girasole che rigenerano la pelle.

Le sostanze in questione sono i peptidi che inibiscono tre enzimi della proteasi, grandi protagonisti della rigenerazione della pelle. Ad identificarli sono stati Simon de Veer ed i colleghi della QUT utilizzando una tecnica chiamata “Sunflower Trypsin Inhibitor (SFTI)”, che modifica il legame di superficie e agisce su tre inibitori della proteasi della pelle.

Nel comunicato ufficiale il Dottor Simon de Veer spiega:

Le proteasi nella pelle sono principalmente coinvolte con una mutazione delle vecchie cellule dalla superficie della pelle rompendo i collegamenti che normalmente le tengono insieme come parte di una barriera protettiva. Ciò richiede un meccanismo di bilanciamento per mantenere la struttura regolare della pelle e lo spessore. Una eccessiva attività lascia la pelle più permeabile del solito, il che significa che è esposta agli allergeni, le infezioni e la perdita d’acqua.

In buona sostanza, l’estratto dal girasole è risultato essere un efficace inibitore di una proteasi chiamata tripsina, l’obiettivo è sfruttare le proprietà benefiche che potrebbero essere in grado di rigenerare la pelle al suo stato originale.

Le malattie della pelle possono anche creare dei disagi psicologici a chi ne soffre, qualsiasi forma, più o meno grave, è visibile, dunque, oltre al fattore puramente di salute, si aggiunge il disagio di mostrarsi in pubblico con quei segni che spaventano chi ti sta vicino.

Photo credit: yousif abdelrazaq su Flickr