Contraccettivi diffusi nei paesi più poveri

di Braganti Commenta

contraccezione diffusione paese poveri

Parliamo di contraccettivi perchè sembra stiano conoscendo una crescente diffusione, anche se non ancora sufficiente nei paesi più poveri; a dirlo sono i risultati di uno studio condotto dall’Istituto Guttmacher e dell’Unfpa (United Nations Population Fund) da cui è emerso che nei Paesi poveri sono circa 645 milioni le donne in età riproduttiva (di età compresa tra i 15 e i 49 anni) che fanno ricorso a metodi contraccettivi moderni, 42 milioni in più rispetto al 2008. Circa mla metà di questa cifra è però dovuto a una crescita della popolazione piuttosto che ad un alto tasso di uso di contraccettivi.

I cambiamenti maggiori si sono visti in Africa orientale (dal 20% al 27%) e il Sud Est Asiatico (dal 50% al 56%), mentre un cambiamento più leggero si è registrato in Africa Occidentale e Centrale, dove meno del 10% delle donne sposate utilizza contraccettivi moderni.

Sharon Camp, presidente del Guttmacher Institute ha spiegato

Il desiderio di avere famiglie meno numerose sta crescendo in molte parti del mondo, e ancora molte donne non sono capaci di avere il numero di figli che vorrebbe e quando li vorrebbe gli investimenti attuali sono lontani dal rendere questa esigenza una realtà

Insomma un passo in avanti è stato fatto ma la strada purtroppo è ancora molto lunga. Ricordiamo che solo una  contraccezione consapevole può tenere alla larga malattie infettive (AIDS, Hiv ma anche le malattie sessualmente trasmissibili);

Via| agi

Photo Credits| gareth1953 Alive and Well Much Better su Flickr