Proteggere la pelle dal sole: scegliamo la giusta crema

di Braganti Commenta

Proteggere la pelle dal sole usando la giusta crema da scegliere in base al nostro fototipo: questo è quello che dovremmo fare non solo nei mesi estivi quando si va al mare ma tutto l’anno. Solo in questo modo infatti possiamo riuscire ad allontanare il rischio del melanoma che come abbiamo visto più volte, anche a causa dell’abuso di sole e lettini solari è purtroppo in aumento anche tra i più giovani.

COME SCEGLIERE LA CREMA SOLARE A SECONDA DEL PROPRIO FOTOTIPO

  • Fototipo 1: presenta pelle chiarissima, quasi sempre con efelidi e occhi chiari. In questo caso la crema più adatta è una con Sfp maggiore o uguale a 50
  • Fototipo 2: ha una pelle chiara e spesso capelli rossi oppure biondi. Per i primi giorni di esposizione la crema deve essere sempre alta; nei giorni successivi si può scendere ad una crema con Spf 20
  • Fototipo 3: ha solitamente occhi e capelli castani e difficilmente si scotta. Per i primi giorni di esposizione al sole può usare una crema Spf 20 per poi passare ad una con Spf 10
  • Fototipo 4: è quello che potremmo definire mediterraneo, con occhi, capelli e carnagione scura. Può usare una crema a bassa protezione: per i primi giorni con Spf 10 e poi scendere ad una con Spf6
  •  Fototipo 5 e 6: appartengono alle persone con la pelle molto scura e possono usare sin da subito creme con Spf basso

Non è sufficiente scegliere la giusta crema: occorre anche spalmarla nel modo giusto e ricordarsi di applicarla più volte al giorno ed anche nelle zone più critiche come spalle. Dobbiamo e ripeto quanto già scritto, imparare a difendere la nostra pelle e prevenire il rischio del melanoma; a questo proposito voglio parlarvi anche di “Proteggi la tua pelle”, la campagna di sensibilizzazione che la Fondazione Melanoma lancia in occasione dell’inizio dell’estate. Ottanta cappellini e venti foulard anti radiazioni ultraviolette verranno messi in palio gratuitamente giovedì 21 giugno a chi scriverà una mail all’indirizzo [email protected]

Il prof. Paolo Ascierto, presidente della Fondazione Melanoma sottolinea

Protezione massima deve diventare la parola d’ordine. Quando ci si espone al sole bisogna utilizzare creme con un fattore adeguato al proprio fototipo, quindi più alto in presenza di pelle e occhi chiari. Senza dimenticare di indossare abiti in grado di schermare i raggi UV e di evitare di prendere il sole nelle ore centrali della giornata. Il 25% dei nuovi casi di melanoma oggi in Italia riguarda giovani al di sotto dei 30 anni, dieci anni fa questa percentuale era esigua, intorno al 5%. Da qui l’idea di rivolgerci ai bambini perché, regalando un foulard alla mamma o un cappellino al papà, comprendano le regole fondamentali per una corretta esposizione al sole. La pelle infatti conserva una ‘memoria’ delle ustioni subite nei primi anni di vita, che possono trasformarsi in melanoma da adulti. I malati di oggi sono i bambini di ieri che hanno accumulato nel corso degli anni una serie progressiva di eritemi solari

Per maggiori info potete consultare il sito web fondazionemelanoma.org

Photo Credits| EmilyGrace Photography su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>