Micosi delle unghie, le cause e le cure

di Mariella Commenta

Si chiama onicomicosi, forse più conosciuta come micosi delle unghie, è un’infezione provocata da un fungo parassitario genericamente presente nei luoghi pubblici come docce, piscine, saune. Le statistiche dicono che una persona su dieci ne soffre e, quasi sempre, colpisce le unghie dei piedi, molto raramente le mani. La micosi delle unghie è molto contagiosa, può colpire sia le altre unghie dei piedi che altre parti del corpo, ad esempio, i glutei e la zona dell’inguine.

Il contagio avviene principalmente camminando a piedi nudi nelle piscine, saune e altri luoghi comuni che sono infestati da funghi provenienti dai frammenti di pelle di persone infette. I funghi che provocano la micosi delle unghie sono i dermatofiti, per quanto riguarda i piedi, per le mani, invece, provengono da un lievito (Candida Alibicanis), frequentemente si manifesta in persone che sono spesso a contatto con l’acqua.

L’unghia malata di micosi è facilmente riconoscibile poichè cambia il colore originario, assumendo delle sfumature che vanno dal bianco al giallo pallido. Non è raro che l’unghia si presenti con un color marrone, verde, a volte nero. Se il fungo agisce in profondità, le unghie diventano più spesse, a volte si sgretolano lateralmente e provocano dolore.

Può anche succedere che l’unghia si distacchi dalla sua normale posizione, in questo caso si parla di onicolisi. In base all’evoluzione dell’onicomicosi, il medico sceglierà il tipo di trattamento.

Genericamente, per curare la micosi dell’unghia, il medico prescrive farmaci per uso topico o orale, spesso si abbinano le terapie. La durata del trattamento a base di amorolfina è piuttosto lunga, non meno di sei mesi, comunque, con una o due applicazioni per settimana sulle unghie infettate.

La cura delle unghie non è solo questione di estetica, ma anche di salute. Ci sono vari modi per prevenire la micosi dell’unghia, innanzitutto, cercare di tenere il più possibile le dita all’aria. Calze e scarpe umide favoriscono la crescita dei funghi, se non è possibile camminare a piedi nudi, bisogna preferire i sandali. Non indossare le calze più di un giorno senza lavarle.

Si possono acquistare in farmacia dei rimedi che andranno applicati mattina e sera tutti i giorni, ci sono anche smalti curativi che possono curare una forma lieve. Ma si può anche prepararlo in casa con tea tree oil puro al 100 per cento o utilizzando una soluzione a base di olio di arancio in un mix di 50 per cento di aceto e alcool, agitando bene prima dell’uso ed applicarlo con un contagocce.

Photo credit: illbe.ru su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>