Soluzioni e consigli contro l’onicofagia

di Monica Commenta

Mangiarsi le unghie è un vizio di molte persone che a volte può diventare una vera e propria malattia. L’onicofagia, questo è il termine scientifico di questa abitudine sviluppata soprattutto tra le donne, è spesso sintomo di nervosismo, disordine emotivo, stress, ansia e noia. Ma quali sono i rimedi per combattere questo vizio? Smalto al peperoncino, creme, unghie finte? Nel post di oggi vi segnalo come è possibile affrontare l’onicofagia.

Le unghie finte sono sicuramente tra i rimedi più interessanti, in quanto oltre a rendere difficile l’azione di mangiarsi le unghie, possiamo anche rendere le nostre mani più belle. Inoltre le unghie finte permettono di far crescere le vere che si trovano sotto. Però in questo caso mettete in conto un budget fisso mensile per la cura delle vostre unghie con l’applicazione di gel, tip, ritocchi etc.

Tra i vari rimedi contro l’onicofagia c’è chi confessa che il solo fatto di tagliarle molto corte possa aiutare in quanto non siamo tentate a rosicchiarle e accorciarle mangiandole. Poi c’è il classico trucchetto dello smalto amaro che in alcuni casi è veramente efficace. Inoltre vi segnalo che esistono anche delle creme per mani dal gusto orribile che possono aiutare ad allontanare la voglia di metterle in bocca. C’è chi invece ha risolto questo problema mettendo tantissimo smalto così da spostare l’attenzione dei denti sullo smalto piuttosto che sull’unghia, ma resta una soluzione personale che può non funzionare per tutti.

Naturalmente il rimedio più efficace resta quello di armarsi di forza di volontà e spostare le vostre attenzioni altrove. Trovando una risposta o una soluzione allo stress, all’ansia, alla noia o alle vostre preoccupazioni, riuscirete anche a rilassarvi, distendervi e così concentrarvi su altro e non sulle vostre povere unghie che torneranno a crescere forti, resistenti e più belle e saranno una piacevole sorpresa anche per voi.

 

Photo Credits| Gianni 1972 via Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>