Frutti di bosco per contrastare l’invecchiamento cognitivo delle donne

di Braganti Commenta

Le fragole sono un vero e proprio alleato nel combattere l’invecchiamento cognitivo del cervello e questo soprattutto se parliamo delle donne; più in generale, secondo i risultati di uno studio condotto dagli scienziati del Brigham and Women’s Hospital (BWH) un po’ tutti i frutti di bosco pare aiutino a mantenere in allenamento il cervello. E questo grazie ai flavonoidi, potenti antiossidanti contenuti all’interno di questi frutti; pare che mangiando questi frutti di bosco il declino del cervello delle donne può rallentare di 2,5 anni rispetto alla media.

I risultati dello studio, che ha coinvolto moltissime donne e che è durato parecchi anni (dal 1976 oltre 121000 donne hanno dovuto completare diversi questionari) sono stati pubblicati su Annals of Neurology e, come spiega la dottoressa Elizabeth Devore autrice principale dello studio

Noi forniamo la prima prova epidemiologica che le bacche sembrano rallentare la progressione del declino della memoria nelle donne anziane. Le nostre scoperte hanno significative implicazioni sulla salute pubblica. Aumentare l’assunzione di frutti di bosco è una modifica abbastanza semplice della dieta per ridurre il declino della memoria negli anziani

I ricercatori sottolineano come questo sia il primo studio che ha preso in esame una gran mole di dati per così tanto tempo così come è la prima ricerca che ha analizzato i frutti di bosco su larga scala. Insomma sembra proprio il caso di iniziare ad inserire nella nostra dieta i frutti di bosco.

Via| La Stampa

Photo Credits| nociveglia su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>