L’eccessiva sonnolenza di giorno è una malattia, quali sono i sintomi

di Mariella Commenta

La testa ciondola e l’unico desiderio è quello di schiacciare un pisolino, l’attenzione cala vertiginosamente, di giorno e nel bel mezzo di un’attività quotidiana. L’eccessiva sonnolenza di giorno, si chiama Esd, una vera e propria malattia caratterizzata dalla necessità di dormire che si fa sentire in situazione inappropriate, ossia quelle in cui il desiderio di dormire non è naturale, perchè l’organismo dovrebbe essere sveglio e attivo, come per esempio durante il giorno.

L’eccessiva sonnolenza di giorno porta la riduzione della vigilanza, impossibilità a mantenere un’attenzione costante e rallentamento dei processi decisionali, fino ad arrivare ai casi più gravi, al vero e proprio colpo di sonno improvviso nel pieno di un’attività, anche mentre si sta parlando con qualcuno. Spesso la persona non è consapevole di ciò che le sta accadendo.

Le cause dell’eccessiva sonnolenza di giorno possono essere tante, stili di vita sbagliati, uso di alcune sostanze, disturbi del sonno, ma anche malattie più generali. Dormire meno ore di quanto serva al proprio organismo per rigenerarsi è tra le principali cause, soprattutto oggi che si è spinti ad essere attivi 24 ore su 24 per far fronte agli impegni. In linea generale, servirebbero 6-8 ore di riposo notturno, ma ciascuno ha un proprio ipnotico, cioè ha bisogno di più o meno ore di sonno.

Per scoprire il proprio, si può fare questo semplice esperimento: provare per 5 giorni di fila a coricarsi e alzarsi quando è il corpo a suggerirlo, evitando pisolini pomeridiani. Si sommano, quindi, le ore dormite negli ultimi tre giorni (i primi due si è portati a dormire di più per recuperare il naturale debito di sonno), si dividono per tre e si ottiene così il proprio numero di ore di riposo necessarie.

Tutte le malattie che disturbano la qualità del sonno causano un’eccessiva sonnolenza di giorno, oltre all’insonnia, caso tipico è la sindrome delle gambe senza riposo, che non fa riposare tranquilli a causa di contrazioni muscolari involontarie notturne alle gambe e la sindrome delle apnee ostruttive del sonno.

Fra le cause anche malattie più generali, come quelle respiratorie e cardiache, l’ansia e la depressione, il dolore cronico, che interferiscono con il riposo notturno, favorendo la sonnolenza diurna.

Se si soffre di eccessiva sonnolenza di giorno è bene rivolgersi, come primo passo, al proprio medico di base, che potrà indagare sulle cause e intervenire di conseguenza. Per esempio, se si prendono particolari farmaci, potrà provare, se possibile, a sostituirli con altri in grado di non generare sonnolenza.

Photo credit: Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>