Allergy day 2012, l’appuntamento con l’allergologo è il 24 e 25 marzo

di Mariella Commenta

allergy-day-2012-appuntamento-allergologo-24-25-marzo

Torna anche quest’anno l’importante iniziativa dell’Associazione Allergologi Immunologi Territoriali Ospedalieri che il 24 e 25 marzo dà la possibilità di contattare il centro allergie della propria città prenotando una visita allergologica gratuita. L’AAITO elenca alcune ragioni che consigliano di rivolgersi ad uno specialista, una sorta di decalogo che spiega molto semplicemente cosa è necessario fare sia per la cura che per la prevenzione.

In Italia le allergie sono da considerare una vera e propria epidemia, 4 italiani su 10 soffrono di queste malattie. Inoltre, le allergie non hanno età, quelle respiratorie (asma e rinite) e alimentari sono più comuni nei bambini e nei giovani, quelle da farmaci o da veleno di api e vespe sono più frequenti negli adulti e negli anziani, soprattutto nelle città molto inquinate. Le malattie allergiche peggiorano la qualità di vita ed hanno costi importanti costi sociali. Quelle più gravi possono anche essere mortali.

Gli studi effettuati negli ultimi anni, hanno dimostrato che esistono terapie efficaci che possono controllare i sintomi e dare la possibilità di vivere una vita normale. Tra questi, i vaccini antiallergici contro rinite ed asma che curano la radice dell’allergia. C’è una buona possibilità di una diagnosi precoce che consente di stabilire la terapia idonea.

I vaccini sono utili anche per le allergie più gravi, come quella da veleno di insetti, una protezione che ha effetti nella maggioranza dei casi. La nuova normativa europea prevede che sulle etichette dei cibi conservati debba essere segnalata la presenza di fattori allergici contenuti negli alimentari. Essere allergici a qualcosa, non significa evitare qualsiasi tipo di cibo o principio farmacologico, si può decidere con l’allergologo la strada giusta da intraprendere.

Se si trattano correttamente, anche soffrendo di allergie si può vivere una vita regolare, anche le attività sportive, molti atleti sono campioni olimpionici. Infine, in tutta Italia esistono dei Centri di Allergologia dove è possibile avere una diagnosi corretta e le terapie da seguire, contrastando la causa scatenante della reazione allergica.

Per saperne di più sull’Allergy Day e sui centri aderenti, cliccate sul sito AAITO e SIAIC, la Società Italiana di Allergologia ed Immunologia Clinica.

Photo credit: AAITO