Pressoterapia: cos’è e a cosa serve

di Mariella Commenta

La pressoterapia è un trattamento estetico per nulla invasivo e doloroso. Utilizza un’apparecchiatura che riempie d’aria dei gambali e bracciali anatomici che vengono posizionati in varie zone del corpo, una volta gonfi, si svuotano tutti insieme, l’operazione si ripete più volte. Serve a combattere l’inestetismo più diffuso e temuto dalle donne, la cellulite, che spesso dipende da un rallentamento della circolazione. Con la pressoterapia, che si effettua negli istituti estetici, è possibile combattere ritenzione idrica e centimetri di troppo nelle zone più colpite, come gambe, braccia e addome, in tempi relativamente contenuti.

Diamo un’occhiata a quelli che sono i benefici della pressoterapia:

  • tonificare i tessuti, rivitalizzandoli e correggendo gli inestetismi dovuti al grasso e al ristagno di liquidi in eccesso, che causano la cellulite;
  • consente una disintossicazione generale dell’organismo, favorendo così il processo di dimagrimento;
  • ha la capacità di rilassare chi vi si sottopone, generando un senso di benessere e di leggerezza.

Per ottimizzare gli effetti della pressoterapia è sempre consigliato associare altre cure estetiche in grado di agire positivamente e creare una sinergia per eliminare i liquidi in eccesso e le tossine. I trattamenti più efficaci sono il massaggio manuale. In genere il centro estetico propone il massaggio manuale in grado di stimolare la circolazione sanguigna e di migliorare il nutrimento cutaneo e l’ossigenazione cellulare. Deve essere eseguito da personale competente, ogni esigenza ha un massaggio specifico, se fatto male, potrebbe causare danni, ad esempio, se si esegue un trattamento troppo energico su persone predispose a fragilità capillare.

La pressoterapia è utilizzata in tutti i casi in cui si voglia migliorare la condizione di gambe e braccia (se serve, anche di tutto il corpo) colpiti da cuscinetti di grasso, gonfiore, ritenzione idrica e cellulite, spesso dovuti a una cattiva circolazione. Un ciclo di trattamento prevede 10-12 applicazioni per 2-3 volte alla settimana, mentre il mantenimento va adattatto alle esigenze individuali.

Come per qualsiasi trattamento estetico, nonostante la pressoterapia non abbia controindicazioni, è sempre consigliato consultarsi prima con il proprio medico curante. Di massima, è sconsigliata in caso di varici o flebiti, insufficienza cardiaca o arteriosa, trombosi venosa e gravidanza ed è vietata in caso di tumori, infezioni e dermatiti nella zona da trattare.

Photo credit: BlogMujeressu Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>