I rimedi naturali per il mal di pancia

di Mariella Commenta

rimedi-naturali-mal-di-pancia

Di mal di pancia ne esistono tanti tipi diversi, il dolore, infatti, può interessare la parte alta dell’addome, concentrarsi a livello dello stomaco o riguardare il basso ventre; tuttavia può anche essere meno circoscritto e, di conseguenza, più diffuso. Fermo restando che è bene rivolgersi al proprio medico se non passa in tempi brevi, per tentare di alleviare i sintomi, si può ricorrere ad alcuni rimedi fitoterapici davvero utili.

Quando il dolore è concentrato nella parte superiore dell’addome, caratterizzato da bruciori allo stomaco e legato a difficoltà digestive, è bene scegliere erbe dall’azione antinfiammatoria, digestiva, spasmolitica e calmante, come la camomilla. L’infuso di fiori (15 g di fiori secchi in una tazza di acqua bollente) 2 volte al giorno dopo i pasti, fino al miglioramento dei sintomi.

Ottimo allo scopo anche l’alloro, digestivo e calmante, da consumare in infuso (1 cucchiaio di erba in polvere in 200 ml di acqua bollente) 2 volte al giorno, per qualche giorno. Per dare la spinta giusta alla digestione lenta, si può bere all’occorrenza un infuso (20 g di erba in polvere in 200 ml di acqua bollente) a base di angelica, una pianta digestiva, lenitiva e carminativa. Contro i bruciori di stomaco legati a nervosismo e stress può essere utile la melissa, dalle proprietà calmanti, digestive e sedative; in caso di necessità, prendere 40 gocce di tintura madre sciolte in 50 ml di acqua.

Se il dolore si concentra nella parte bassa del ventre ed è accompagnato da gonfiore e meteorismo, ci si può affidare alla menta che facilita l’eliminazione dei gas intestinali. Bere l’infuso (20 g di foglie e fiori in 200 ml di acqua bollente) mattina e sera. Contro aerofagia e meteorismo, sì a una capsula ogni 3 ore di carbone vegetale, polvere che assorbe i liquidi e le sostanze nocive per l’intestino.

L’alimentazione è una delle cause principali del mal di pancia. Talvolta la colpa dei dolori addominali è dell’eccesso di cibo, che può provocare indigestione, accumulo di aria nell’intestino e senso di pienezza dell’addome. In altre situazioni, dipende da scelte sbilanciate: troppe verdure, fibre e grassi (come latte e yogurt) rendono difficoltoso il lavoro dell’apparato gastrointestinale, favorendo gonfiori e meteorismo.

Se il mal di pancia è un malessere passeggero, i rimedi naturali possono essere validi alleati, se il dolore non migliora è meglio rivolgersi al medico. In gravidanza e allattamento, prima di prendere erbe contro il mal di pancia, occorre sempre chiedere consiglio al medico.

Photo credit: RANCHO COCOA su Flickr

Articolo correlato:
Mal di stomaco, la cura con i rimedi omeopatici