Pancia piatta, i trattamenti alle alghe dei centri benessere

di Mariella Commenta

pancia-piatta-trattamenti-alghe-centri-benessere

Per assottigliare il punto vita, drenare i liquidi della pancia possiamo ricorrere ai trattamenti alle alghe che si applicano direttamente sui punti interessati dagli inestetismi con l’aiuto di speciali coppette di vetro utilizzate per massaggiare i tessuti. Le alghe sono protagoniste di un nuovo trattamento pensato appositamente per la zona addominale, funziona perchè agisce sull’accumulo di qualche chilo di troppo sulla pancia, l’eventuale difetto di funzionamento nel sistema linfatico, che favorisce il ristagno di liquidi e tossine, e di conseguenza l’insorgere della cellulite e le complicazioni nel sistema digestivo, che possono provocare gli antiestetici gonfiori.

Al di là di questo è importante ricordare che per rimodellare il punto vita bisogna anche ridurre il rilassamento dei muscoli addominali e gli squilibri posturali: spesso le tensioni muscolari anomale nella parte bassa della schiena si trasmettono a catena a tutta la zona del bacino e portano a spingere l’addome in avanti, mettendo in evidenza la pancia.

Nel corso del trattamento le alghe trovano impiego in diverse forme. Oltre alle foglie, applicate direttamente sulla pelle, vengono usati prodotti cosmetici a base di alghe (sieri e oli ottenuti dalla macerazione delle foglie) che rilasciano i loro principi attivi liposolubili. Le alghe utilizzate sono di varie specie: hanno foglie di forma e di colore diverso, ma tutte hanno un elevato contenuto di sali minerali (iodio, calcio, magnesio, sodio, potassio, fosforo, zolfo, azoto e silicio) e di vitamine A, C, D ed E. Hanno effetto nutriente, regolano l’idratazone, contrastano i radicali liberi, contribuiscono alla rigenerazione e al rassodamento dei tessuti. Ma soprattutto, le alghe stimolano la circolazione sanguigna e linfatica, migliorano l’ossigenazione cellulare, favoriscono il consumo dei grassi e il drenaggio dei liquidi carichi di tossine che si accumulano nei tessuti.

Il massaggio antipancia viene realizzato anche con l’aiuto di coppette di vetro. Questi strumenti hanno la forma di mezze sfere vuote. Si può farle scivolare sul corpo dalla parte convessa, stimolando i tessuti in modo piacevole ma deciso ed efficace. Oppure si può eseguire un particolare massaggio, appoggiandole al corpo dalla parte del bordo circolare: si crea un lieve effetto risucchio che contribuisce alla stimolazione del microcircolo.

Il trattamento alle alghe viene eseguito nei centri benessere e nelle beauty farm da estetiste specializzate ed è composto da quattro fasi: la prima antistress, la seconda rivolta all’addome rimineralizzante, la terza nutriente e rassodante, la quarta liporiducente (si avvolge il corpo, dopo aver distribuito un impacco di alga laminaria gigante, con un foglio di cartene e si lascia agire per 20 minuti). Con un sacchetto di tela contenente sale preriscaldato, appoggiato sull’addome si può favorire l’uscita dei tessuti dei liquidi in eccesso. Il costo di una seduta è di circa 80/90 euro.

Photo credit: LifeClass su Flickr