Tumore al seno forse diagnosticato con un esame del capello

di Braganti Commenta

Quando si parla di tumore al seno la principale arma a nostra disposizione è la prevenzione: prima di scopre un’eventuale neoformazione e più possibilità ci sono di riuscire a sconfiggerla. Fino ad oggi a disposizione esistono diversi strumenti come la mammografia o le fibre ottiche; in futuro, forse per diagnosticare il tumore al seno potrebbe essere sufficiente un esame del capello.

A dirlo sono alcuni scienziati australiani dell’SBC Research che per testare questo metodo lo stanno sperimentando su 80 donne malate di tumore al seno; attualmente quindi è solo in fase sperimentale ma se dovesse essere confermata l’ipotesi presto questo esame potrà quindi essere messo a disposizione delle pazienti di tutte le età.

Il coordinatore del progetto il dottor Peter French

L’ipotesi è che il tumore provoca aumento dei lipidi nel paziente, che viene rilasciato nel flusso sanguigno e incorporato nella fibra del capello

Come ha spiegato la dottoressa Dharmica Mistry

Stavo guardando ai raggi X i modelli di diffrazione dei capelli e ho utilizzato i miei capelli per ottenere un parametro di controllo conforme. Le membrane cellulari sono costituite da lipidi, e quello che sembra accadere nel carcinoma mammario è che vi è una maggiore fluidità di questi lipidi. Pensiamo che sia per questo che il cancro è in grado di irrompere

L’esame viene effettuato sui lipidi che si trovano nei capelli che vengono estratti usando un solvente; serviranno ulteriori esami ma i risultati ottenuti fino a questo momento sembrano essere piuttosto incoraggianti.

Cosa ne pensate?

Via| La Stampa

Photo Credits| Shock2006 su Flickr

Articoli correlati

Tumore al seno, la prevenzione è fondamentale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>