Le rughe si curano con la placenta di pecora

di Braganti Commenta

La nuova mania delle vip? Usare la placenta di pecora come crema sul viso al posto del botox; la sheep Placenta è stata ideata da due chirurghi Roberto Viel e Maurizio Viel che lavorano in Inghilterra.

Essendo ricca di cellule staminali la placenta di pecora sembra davvero essere l’elisir dell’eterna giovinezza, uno dei traguardi maggiormente ambiti dalle celebrità di tutto il mondo; questo trattamento che si chiama Actistem sembra avere già una lunga lista d’attesa.

Vediamo come funziona; anzitutto il chirurgo stende sul viso una crema anestetizzante che deve essere lasciata per circa 15 minuti. Poi, per aumentare la circolazione sanguigna ed aprire i pori viene passato un derma roller; solo a questo punto si stende a partire dalla fronte la placenta di pecora che stimolerebbe il collagene della pelle.

Pare ci sia un unico accorgimento di cui ricordarsi: quello di non lavarsi il viso per le 12 ore successive all’intervento. I chirurghi assicurano che i risultati del trattamento possono durare fino a 5 mesi.

Le rughe non piacciono a nessuna donna anche se forse dovremo imparare ad accettare questo inestetismo; d’altronde, il fatto che la pelle col passare degli anni perda tono ed elasticità è purtroppo normale. Quello che dovremmo fare è usare quotidianamente dei prodotti cosmetici anti-rughe (diffidando però da quanti promettono dei risultati miracolosi) che potranno attenunare (proprio come accade con la cellulite) l’inestetismo.

Circa questa sheep placenta, che immagino sarà anche piuttosto costosa sono un po’ scettica; voi cosa ne pensate?

Articoli correlati

Trattamenti di bellezza e diete particolari: le manie delle vip

I segreti per combattere l’invecchiamento, benessere, bellezza e salute

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>