La medicina estetica per mantenere giovani le labbra

di Mariella Commenta

Per mantenere giovani le labbra la medicina estetica ha fatto passi da gigante, potendo contare su una vasta gamma di trattamenti, tra cui scegliere, in base al grado di invecchiamento e al tipo di correzione da seguire. Le donne, ben consapevoli di possedere quest’arma seduttiva, vorrebbero una bocca carnosa, morbida e ben disegnata. Non sempre, però, madre natura è stata generosa: la soluzione, allora, può essere ricorrere a piccoli interventi per ringiovanirla e modellarla. Come succede per qualsiasi muscolo del corpo, anche quello che sostiene le labbra, perde elasticità e via via si assottiglia, rendendo così le labbra meno evidenti e segnandole con rughe più o meno evidenti.

Peeling per le rughe

Quella del peeling è una metodica dermatologica affermata, eseguita esclusivamente da un medico. Prevede l’applicazione nella zona da trattare di sostanze che provocano il rinnovamento delle cellule cutanee. Quelle usate più frequentemente sono l’acido glicolico e l’acido tricoroacetico a concentrazioni molto basse per evitare eccessivi arrossamenti e pruriti in una zona molto delicata come il contorno labbra.

Il glicolico viene utilizzato soprattutto per stimolare le pelli un po’ stanche e per attenuare le rughe sottili e superficiali. Il tricloroacetico è indicato quando le rughe sono profonde e nei casi in cui siano presenti anche macchie scure solari. La seduta è veloce, dura 15-20 minuti circa, e non è dolorosa. È indicato per le persone relativamente giovani e con leggeri segni di invecchiamento.

Quanto costa

E’ necessario programmare da 3 a 5 sedute nell’arco di un anno, ognuna costa circa 150 euro

Il laser per il contorno labbra

Si usa un laser frazionale, un sistema innovativo, che abbina un’elevata efficacia a tempi super rapidi. La sua funzione è provocare la nuova produzione di collagene, denaturando quello esistente. Il risultato è un miglioramento generale del tessuto cutaneo. Il processo avviene bruciando, attraverso dei forellini, delle piccolissime frazioni (da qui il nome frazionale) di tessuto in profondità, lasciando intatta la pelle in superficie. La seduta è veloce, 15-20 minuti. I risulati sono semi definitivi, se il risultato non soddisfa, è possibile, a distanza di qualche mese, fare un secondo trattamento. La tecnica va eseguita solo da medici esperti nell’uso del laser.

Quanto costa

In questo caso, i costi si aggirano intorno ai 400 euro, però, è sufficiente una sola seduta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>