Pillola anticoncezionale anche alle suore

di Braganti Commenta

Kara Bitt (Università di Monash) e Roger Short (Università di Melbourne), due ricercatori sono giunti alla conclusione che alle suore dovrebbe essere somministrata la pillola anticoncezionale; questo perchè le suore a differenza delle donne che partoriscono sono più a rischio di andare incontro al cancro.

All’interno della rivista “The Lancet” hanno affermato

Circa 94 mila monache stanno attualmente rischiando la loro salute per la castità

Le suore sarebbero a maggior rischio di cancro a detta dei ricercatori di neoplasie al seno, all’utero e alle ovaie perchè

hanno un maggior numero di cicli mestruali a causa dell’assenza della gravidanza e dell’allattamento

Quindi, con la pillola questo rischio diminuirebbe; la Chiesa dovrebbe però rivedere le proprie posizioni in fatto di contraccezione. Non so cosa pensare; se altri studi dovessero confermare quanto detto da questi due ricercatori allora ben venga la pillola anche tra le suore. Però la stessa pillola anticoncezionale è un farmaco ed in quanto tale non esente da rischi; visto che le suore hanno uno stile di vita privo di vizi (ricordo che il cancro al collo dell’utero è maggiore nelle donne che hanno rapporti sessuali non protetti).

Cosa ne pensate?

Articoli correlati

I vantaggi e gli svantaggi della pillola anticoncezionale

Come scegliere il metodo anticoncezionale più adatto

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>