Attacchi di fame: ecco come tenerli sotto controllo

di Mariella Commenta

Gli attacchi di fame di prendono quando meno te li aspetti, ci sono giorni che arrivi a casa e ti mangeresti anche il frigorifero, altre volte, ti sembra di avere un diavoletto seduto sulla spalla che mormora incessantemente nel tuo orecchio “cioccolato, cioccolato”. Ecco la sottile differenza tra due impulsi diversi: quando hai fame, senti il bisogno di riempire lo stomaco con qualunque alimento, e potresti divorare tre piatti di pasta. L’appetito, invece, è più diabolico, perchè è la voglia di un cibo preciso, che va al di là del bisogno di nutrirti. Dopo pranzo, infatti, il bisogno di cioccolato non passa.

Gli attacchi di fame sono un incrocio tra fame e appetito, in un certo senso, perchè ti portano a mangiare gradi quantità di un alimento preciso con una foga che non è determinata dal tuo stomaco, ma piuttosto dal tuo cervello.

Che sia giorno o notte, non devi mai soffocare le tue voglie. Tienile sotto controllo, ma cerca di assecondarle sempre. Se senti il bisogno di mangiare patatine fritte, mangiatale, non sostiuirle con la classica carota cruda o il cracker ligh. Controlla solo la quantità, seguendo un’alimentazione che ti sazi per tutta la giornata: se non hai fame, quella vera, da stomaco vuoto, è più facile non eccedere. Ma non reprimere il tuo inconscio: il rischio è che si ribelli, facendoti poi svuotare il frigorifero.

Questa non è una dieta, ma è un modo per organizzarsi e aspettare al varco gli attacchi di fame, ti aiuterà a farti sentire sazia e a sgarrare sempre meno, a tenere sotto controllo la fame nervosa.
Quando ti svegli la mattina: fai colazione con le fibre insolubili, che facilitano il transito intestinale, assorbono tanta acqua nel loro viaggio attraverso lo stomaco e l’intestino e ti danno un senso di sazietà per tutta la giornata. Una porzione di crusca con il latte è il tuo alleato migliore per controllare la fame.

A metà mattina: non rinunciare agli spuntini, spezza la mattinata con un frutto, le donne soprattutto hanno bisogno di un apporto regolare di calorie nella giornata. Se previeni la fame, le tue voglie saranno più contenute.

A pranzo: anche se hai poco tempo per il pranzo, siediti sempre a tavola per mangiare un piatto unico, così la sensazione di sazietà arriva forte e chiara al tuo cerello, e trai più soddisfazioni dal tuo pasto, mangiare in piedi ti lascia scontenta.

A metà pomeriggio: è d’obbligo uno spuntino, in inverno, associato a una bevanda calda, che ti coccola a livello inconscio. D’estate, bevi qualcosa di ghiacciato, per stimolare il tuo metabolismo. Ma evita le bevande gassate che aumentano la fame.

A cena: scegli un alimento che ti piace, ma evita di mettere in tavola una grande varietà di cibi, consumare cibi diversi durante il pasto desta la curiosità del palato e porta a mangiare di più, soprattutto se associ sapori differenti come dolce e salato, o salato e piccante. Limita la tua scelta a un piatto con un contorno.

A metà serata: c’è sempre un calo di tensione, ma attenta a non mangiare snack davanti alla televisione, che ha un effetto ipnotico e ti porta a consumare molto cibo senza trarne soddisfazione. Se hai vogla di uno spuntino spegni la tv e siediti a tavola.

La notte: se ti svegli nel cuore della notte con un attacco di fame, non reprimerlo, mangia una fetta di pane con un velo di marmellata. Ma sceglila con lo zucchero, non dietetica: solo così tornerai a dormire soddisfatta. Per ritrovare il sonno, bevi anche una camomilla calda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>