I capelli ricci o crespi, i consigli per tenerli sempre in ordine

di Mariella 1

Bastano poche gocce di pioggia per ritrovarsi a dover gestire il problema dei capelli crespi, i capelli lisci dimenticano il loro à plomb, quelli mossi si gonfiano, i capelli ricci diventano ribelli perdendo definizione e morbidezza. I capelli ricci richiedono molto impegno per curarli, che siano naturali o artificiali, è molto impegnativo avere un ricciolo perfetto, sono soggetti all’influenza di molti fattori, a cominciare dall’alimentazione, che influisce molto, dal taglio, a cui si uniscono, stress, agenti atmosferici, prodotti per i capelli sbagliati o usati nel modo sbagliato.

Per tenere sotto controllo il fastidioso effetto frizz sono utili i prodotti per lo styling, da scegliere in base al tipo di capello, ma servono anche cure intensive (shampoo, balsamo e maschere) che danno alla chioma l’idratazione e il nutrimento indispensabili per stare in ordine nonostante l’umidità.

I trattamenti per i capelli ricci
Dopo ogni lavaggio, oltre a usare il balsamo, si può applicare uno spray senza risciacquo a base di principi attivi idratanti e nutrienti da vaporizzare in dose minima sulle lunghezze evitando le radici. Una volta la settimana è utile un impacco con una maschera idratante, avvolgendo la testa con la pellicola trasparente e lasciando in posa almeno un’ora.

Esistono anche prodotti per lo styling capaci di controllare l’effetto capelli crespi: contengono polimeri siliconici che avvolgono il capello con un invisibile film che impedisce il contatto del capello con l’umidità. I prodotti per i capelli crespi sono per lo più creme e mousse che proteggono, idratano e nutrono grazie a ceramidi, semi di lino, cheratina. Si usano sui capelli umidi dopo il lavaggio distribuendoli bene con un pettine di legno a denti larghi. Le formule anti frizz per capelli lisci sono in genere spray leggerissimi cghe isolano e fissano senza appesantire.

Il consiglio per i capelli ricci dell’hair stylist

Il consiglio anti umidità dell’hair stylist è utilizzare sia sui capelli umidi, prima della piega, che su quelli asciutti poche gocce di olio d’argan che, grazie alla sua azione nutriente, rivitalizza, illumina e leviga immediatamente la chioma. Per stenderlo è perfetto un pennello da trucco.

Photo Credits | Getty Images

Commenti

  1. Davvero dei consigli utilissimi… aggiungere che anche un phon di buona qualità con ioni negativi e calore infrarosso sia indispensabile, io mi trovo molto bene con il mio a 2000w della karmin, e con un buon diffusore ovviamente 🙂