Insonnia da caffeina per i bambini, attenzione a cosa comprate

di Mariella Commenta

 Quasi tutti bambini che consumano abitualmente caffeina, soprattutto tramite bevande a base di cola, rischiano di fare il pieno di sostanza psicoattiva con conseguenze negative sulla qualità del sonno. Proprio per questo motivo i genitori dovrebbero essere meno accondiscendenti ed evitare di accontentare sempre i piccoli golosi di bevande contenenti questa sostanza. Il monito viene da alcuni ricercatori dell’University of Nebraska, autori di uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Pediatrics.

I ricercatori americani hanno chiesto ai genitori di 200 bambini di età compresa tra i 5 e i 12 anni di riferire quale fosse la quantità di snack e bibite consumate in media dai figli nell’arco della giornata. I dati raccolti mostrano che circa il 75 per cento dei bambini coinvolti nello studio assumeva caffeina regolarmente. In particolare, alcuni bambini di soli 5 anni consumavano l’equivalente di una bibita in lattina al giorno, mentre diversi ragazzini di età compresa tra gli 8 e i 12 anni consumavano una media di 109 mg di caffeina al giorno, l’equivalente di quasi tre latine. Non solo, gli esperti hanno visto che più caffeina consumavano i bambini, e peggiore era il loro sonno notturno.

Un altro dato curioso riguarda la relazione tra assunzione di bibite e pipì a letto di notte: contrariamente alle credenze popolari, non è stato evidenziato un legame tra di due fenomeni, nonostante la caffeina abbia proprietà diuretiche. Tutti i genitori sanno che il caffè fa male ai bambini, ma quello che non sanno, o a cui non pensano, è che questa sostanza non è contenuta solo nel caffè. La caffeina è presente anche in altri alimenti e bevande che i bambini consumano di frequente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>