Riflessologia plantare: la pressione che fa bene, i benefici dei massaggi alla pianta dei piedi

di Mariella Commenta

Riflessologia plantare la pressione che fa bene, i benefici dei massaggi alla pianta dei piediLa giornata è stata faticosa e si arriva alla sera letteralmente sfiniti. Ma abbandonarsi sul divano e non pensare a niente non è sempre la soluzione migliore perché non si riesce ad ottenere il rilassamento voluto. Quello che veramente può aiutare è la riflessologia plantare, un massaggio alla pianta dei piedi, perché una pressione decisa su particolari zone della pianta dei piedi dona subito una nuova energia e uno slancio di vitalità.

Vediamo come funziona questo tipo di massaggio terapeutico.

Dopo molti studi i ricercatori hanno dimostrato che la riflessologia plantare rafforza il sistema immunitario, favorisce un sonno riposante e può talvolta perfino alleviare i dolori. Questo perché durante il massaggio si abbassano gli ormoni dello stress nel sangue. Perciò grazie a questi tocchi si allentano non solo le tensioni fisiche dell’organismo, ma anche quelle psichiche, la concentrazione si potenzia e il buonumore aumenta notevolmente.

Alla base della riflessologia plantare c’è la conoscenza millenaria che il piede è una zona riflessa, ovvero gli organi e le parti del corpo sono collegati attraverso le vie nervose a precise zone del piede: per esempio l’alluce con la testa, e la parte interna delle piante dei piedi con la colonna vertebrale. Se un punto della pianta del piede reagisce in modo particolarmente sensibile o addirittura con il dolore, questo potrebbe essere il sintomo che nella zona del corpo “riflessa” qualcosa non è del tutto a posto.

Volete provare la riflessologia plantare? Vediamo come fare. Mettete una mano sul dorso del piede della gamba appoggiata, l’altra sulla pianta. Ora, con leggeri movimenti ed esercitando un po’ di pressione, massaggiate dalla punta dell’alluce verso il tallone, poi in senso contrario, ripetendo per tre volte. Con questi movimenti delicati come carezze il piede si riscalda.

Ora massaggiate ciascun dito del piede, singolarmente con i due pollici, partendo dalla base e andando verso la punta. Facendo questo, fate attenzione a tirare delicatamente ogni dito del piede. Per fa scivolare meglio le mani e le dita si può usare una crema idratante specifica per piedi. Quindi massaggiate più volte le piante dei piedi con i pollici fino alle cavità tra le dita dei piedi. Se sentite delle zona dure, allora insistete più volte sulla zona con una certa pressione. Quindi distendete con i pollici l’arco plantare dal tallone fino alle dita.

Per stimolare il flusso linfatico, massaggiate le zone tra le dita con indice e pollice e spingete in direzione della punta dei piedi. Per una maggiore scioltezza, afferrate il piede con entrambe le mani in modo che i pollici si tocchino al centro della pianta del piede. Esercitate una delicata pressione per stirarlo. Infine, massaggiate la pianta del piede eseguendo dei leggeri movimenti rotatori e spingendo su ogni dito dalla base alla punta.