Come mantenere un seno sodo, i consigli per mantenerlo in piena forma

di Mariella Commenta

Il seno è forse il dettaglio anatomico che più si è evoluto esteticamente. Oggi, è vissuto come punto di forza, percorrendo talvolta tutte le esagerazioni possibili. Oggi, l’idea di un bel seno non ha regole precise, anzi, la sua valutazione è diventata quanto mai liberale. Tuttavia, i luoghi comuni sono duri a morire, la facilità con cui molte donne si sottopongono a un intervento chirurgico al seno deve però fare riflettere.

Il seno, infatti, per essere esteticamente piacevole deve prima di tutto essere proporzionato alla figura intera. Prima di decidere, ad esempio, se è troppo piccolo, pensate se, viceversa, è il resto a essere troppo abbondante. Comunque la pensiate vediamo insieme che cosa fare per mantenere il seno in forma. Certo, non è possibile avere sempre un seno da sedicenne ma non è un buon motivo per migliorarlo se, con l’età, ha perduto la sua originale freschezza. Vediamo qualche consiglio.

Applicazioni fredde: si tratta di spugnature di acqua fredda, fatte con il normale erogatore del rubinetto oppure con le speciali coppe da refrigerare in frigorifero che potete acquistare in farmacia. Queste applicazioni costituiscono un’ottima ginnastica micro vascolare e aiutano a combattere il rilassamento del seno.

Il massaggio con i cosmetici: l’aspetto del seno è affidato anche alla pelle, alla sua consistenza ed elasticità. Ma, dato che anche i dettagli sono essenziali, assumono importanza le creme appositamente studiate. In questo caso va ricordato che qualsiasi tipo di prodotto usiate, va applicato delicatamente, evitando massaggi e frizioni. Basta un leggero sfioramento in senso circolare. È consigliabile evitare l’operazione nei giorni del ciclo, quando il seno è particolarmente dolente.

Ginnastica per rassodare il seno: si tratta di esercizi che non agiscono direttamente sul seno ma che sviluppano i pettorali e migliorano la postura di spalle, torace e schiena.

Il reggiseno: l’argomento è piuttosto controverso. C’è infatti chi sostiene che il seno, senza sostegno, si rilassi e si abbassi precocemente e c’è chi, al contrario, ne considera l’utilizzo un modo di soffocarne la pelle rendendola asfittica, soprattutto se si tratta di indumenti in fibra sintetica. Come sempre, la verità sta nel messo. Il reggiseno ideale non deve essere costrittivo e deve essere realizzato in tessuto semielastico. Durante la gravidanza, ne serve uno più rinforzato, per aiutare a contenere l’inevitabile aumento di volume del seno. In ogni caso, appena possibile, bagni di acqua e di aria, per mantenere la pelle ossigenata. E se invece, alla fine, vi sentite attratte dalla chirurgia, affidatevi a una struttura seriamente accreditata e lasciatevi consigliare dal medico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>