Combatti la cellulite e i ristagni con i bagni di Moor, così riduci il giro coscia di 2 centimetri

di Mariella Commenta

Il trattamento si basa su una spazzolatura, un bagno caldo con la torba e due rapide docce con acqua fredda, da far prima e dopo l’ immersione. Già dopo 1-2 bagni al Moor sentirai le gambe più leggere e la pelle più compatta e tesa; e dopo un mese anche fianchi, addome, glutei e sotto braccia avranno ritrovato la naturale tonicità.

L’ ideale è fare il trattamento la sera, prima di coricarsi, 2 volte la settimana. Durante il riposo il Moor potrà svolgere al meglio la sua azione drenante e riducente.

Inizia con la spazzolatura
Un guanto di crine o una spugna di loofah, una fibra vegetale ideale per il gommage, così elimini le cellule morte, stimoli il circolo e apri i pori. Si trovano in erboristeria.

Come fare
Entra in bagno (che avrai ben riscaldato), spogliati e, mentre la vasca si riempie di acqua calda, con delicatezza comincia a massaggiare la pelle con il crine o la loofah. Noterai un leggero arrossamento, che sta a indicare che la circolazione risponde bene al gommage. Se la pelle rimane bianca significa che c‘ è un accumulo di tossine che è necessario eliminare. La spazzolatura va eseguita su tutto il corpo, insistendo in particolare sulla parte bassa (glutei e cosce), dove la cellulite è più frequente Il movimento deve essere circolare, deciso ma non irritante e va eseguito dal basso verso l’ alto, per spostare verso i reni le tossine.

I benefici
Il gommage stimola la diuresi e la circolazione, tonifica la pelle e inoltre, asportando le cellule morte superficiali la rende più ricettiva nei confronti del bagno al Moor. Dopo la spazzolatura, passa sul corpo per qualche minuto un getto di acqua fresca e immergiti nel bagno.

Poi fai il bagno Moor

Cosa ti serve
Un flacone di Moor liquido, reperibile nelle parafarmacie o nelle erboristerie

Come fare
Versa il Moor nella vasca riempita di acqua calda e immergiti completamente (fino al collo) per circa 20 minuti. Dopo il bagno sciacqua il corpo con dell’ acqua fresca e mettiti a letto. Suderai e dormirai profondamente. Ricordati di portare in camera dell’ acqua da bere in modo da reintegrare i liquidi che eliminerai attraverso la sudorazione. La mattina dopo noterai una più copiosa espulsione di urine e un miglioramento della funzione intestinale.

I vantaggi
Quando usi il Moor aggiunge al tuo bagno un concentrato vecchio di centinaia di migliaia di anni e prodotto dalla compressione di materie organiche derivate dalla decomposizione di muschi, foglie, radici. Questa particolare sostanza rivitalizza e rigenera il fisico, riattiva le funzioni metaboliche, tonifica reni e intestino e ha riconosciute funzioni cosmetiche, prima fra tutte la capacità di curare gli inestetismi della cellulite. Questo concentrato ha infatti alte percentuali di silice, zolfo, ferro e numerosi minerali. Molti di questi componenti aiutano a neutralizzare le tossine e gli acidi urici presenti nella pelle, sia in superficie che in profondità, oltre a stimolare la circolazione e le funzioni della cute, restituendole la tensione e la morbidezza naturali.

Puoi anche usare il Moor per impacchi riducenti.
Se la cellulite è molto evidente, “spennella” il Moor sulle zone più colpite dalle adiposità (addome, glutei, cosce) avvolgi la parte con della pellicola trasparente e un asciugamano caldo. Distenditi e tieni in posa il Moor 30 minuti, poi sciacquati e fai il tuo bagno di torba.

Stan srl –www.monterm.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>