Le diete dimagranti, portano salute e benessere, ma attenzione alle diete yo-yo

di Mariella Commenta

 Anche in fatto di diete la fretta è cattiva consigliera. Spesso quando si prende la difficile decisione di seguire una dieta dimagrante si ha voglia di vedere subito i risultati e quindi si cerca di perdere peso il più in fretta possibile, ottenendo però spesso che a un repentino dimagramento faccia subito seguito un altrettanto effetto yo-yo, peso che sale e scende rapidamente.

E’ provato che queste diete dimagranti possono rendere sempre più difficile la perdita di peso: il mettersi ripetutamente in dieta, infatti, tende ad esaurire i tessuti magri (muscoli) e ogni volta che si riprende peso il tessuto muscolare non viene rimpiazzato, a meno che non si facciano esercizi per aumentare la muscolatura. Con il passare del tempo, ciò potrebbe comportare un rallentamento del metabolismo, dal momento che i tessuti magri sono più attivi di quelli grassi.

Le diete dimagranti drastiche, inoltre, possono esaurire il tessuto muscolare più di una dieta moderata. La soluzione è dunque quella di evitare le diete dimagranti drastiche e di fare esercizio fisico in abbondanza, per aumentare il tessuto muscolare, sia che vogliate dimagrire o che vogliate mantenere il vostro peso.

Prendere e perdere peso in continuazione può causare:
– disfunzioni cardiache: sembra che 3 semplici cicli di peso, con una variazione di 4.5 chili, accrescano il rischio del 12%. Le continue oscillazioni di peso, infatti, riducono il colesterolo buono (cioè quello HDL);
. abbassamento del sistema immunitario: la perdita di 4-5 chili per 5 volte riduce di un terzo l’ efficacia del sistema immunitario;
– pressione alta, diabete, calcolo e osteoporosi;
– sofferenze psicologiche: l’ euforia del successo rapidamente smentito causa sentimenti di frustrazione, depressione, senso di fallimento e perdita di autostima.

Diete dimagranti e muscoli
Si perdete peso rapidamente e poi lo riacquistate, il vostro corpo si ritroverà con una quantità inferiore di tessuti magri (muscoli) rispetto a prima. Infatti dimagrendo rapidamente, insieme al grasso avrete perso anche parte dei muscoli; quando si riprende peso, invece, si recupera il grasso e solo pochi tessuti magri.

Poiché il grasso è meno attivo dei muscoli dal punto di vista del metabolismo, questo rallenterà, cosa che rende più difficile perdere peso. In altre parole con questo meccanismo si innesta un circolo vizioso difficile da sbloccare.

Ecco perché è fondamentale dimagrire in modo graduale e controllato abbinando alle diete dimagranti un’ attività fisica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>