I condilomi (creste di gallo): i sintomi, le cause e le cure dei condilomi

di Mariella Commenta

Le malattie sessuali molto diffuse si possono riassumere in otto, causate da rapporti sessuali non protetti, ve li illustreremo tutti spiegandone le cause, come si sviluppano, come curarli e cosa deve fare il vostro compagno. Partiamo con i condilomi, forse i più frequenti, si tratta di piccole escrescenze carnose ed elastiche, all’ apparenza sembrano delle verruche a forma di cresta, non a caso vengono chiamate creste di gallo, che appaiono dopo 4 settimane o più dal rapporto sessuale sulla parte esterna dei genitali (grandi e piccole labbra), ma possono crescere anche nella zona anale.

I condilomi o creste di gallo sono causati da un’ infezione da HPV, il papilloma virus. Quando sono numerosi, i condilomi possono dare prurito o alterare la flora batterica vaginale, provocando cattivo odore.

Come si curano i condilomi o creste di gallo
Innanzitutto bisogna eliminare i condilomi per evitare che l’ infezione si diffonda, rendendone più difficile l’ asportazione. Nel 90% dei casi i condilomi non appartengono a ceppi di HPV che provocano il tumore al collo dell’ utero, e quindi non sono pericolosi per la salute. Essendo un segno di deficit immunitario, è consigliabile un test HIV.

Per eliminare i condilomi si può ricorrere al congelamento con la crioterapia o alla bruciatura con la dia termocoagulazione o il laser. Esistono anche creme che li distruggono o stimolano la risposta immunitaria, in modo da accelerarne la scomparsa e ridurre le recidive, nel 50% dei casi i condilomi o creste di gallo si ripresentano. La guarigione avviene quando il sistema immunitario riesce a controllare l’ infezione e a impedire che il virus dell’ HPV ritorni, fatto che può succedere soprattutto nelle donne giovani.

Cosa deve fare lui se compaiono i condilomi
E’ necessario controllare che non abbia delle escrescenze sul pene come quelle descritte potrebbe avere la malattia. Meglio astenersi dal rapporto, perché in questi casi l preservativo non protegge al 100 per cento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>