Con Solidago si eliminano gli accumuli di tossine e la ritenzione idrica

di Mariella Commenta

 Solidago disintossica, previene accumuli di scorie e di adipe, cellulite e grasso addominale, vediamo come utilizzarla per dimagrire. Sono numerosi i tipi di scorie alimentari che a luglio rischiano di aumentare il lavoro e favorendo il sovrappeso. In questo mese non mancano le tentazioni, gelati con grassi e additivi, bibite con zucchero e coloranti. Gli accumuli di tossine causano ritenzione idrica, cellulite e sovrappeso, la Solidago è una pianta diuretica, disintossicante e antinfiammatoria, i suoi principi attivi rigenerano gli organi addetti alla pulizia del corpo, permette all’ organismo di bruciare rapidamente calorie e grassi e ripulisce il sistema linfatico dalle scorie.

Sarebbe utile abbinare l’ uso della Solidago ad una dieta ricca di liquidi (acqua, tè verde e tisane) e di alimenti di origine vegetale (per il contenuto di fibre antitossine).

I flavonoidi e le saponine presenti nelle sommità fiorite della Solidago stimolano la diuresi e quindi l’ eliminazione di scorie idrosolubili, ossia quelle che si posso sciogliere in acqua ed essere eliminate attraverso l’ urina.

Quando utilizzare la Solidago per eliminare la cellulite
Se i tuoi chili di troppo sono dovuti soprattutto a ritenzione idrica e cellulite e la tua alimentazione ti ha caricato di tossine, ad esempio se spesso mangi ai fast food, se eccedi in bibite e bevande zuccherate, la Solidago è utile anche per un eccesso alimentare.

Come utilizzare la Solidago per eliminare la cellulite
Il rimedio omeopatico in gocce si utilizza versandone 50 gocce in un litro di acqua minerale naturale da bere durante il giorno. Oppure versane 20 gocce in un bicchiere d’ acqua per tre volte al giorno, il primo la mattina a digiuno, metà pomeriggio, il terzo un’ ora prima di andare a dormire.

Per ulteriori informazioni:
www.erbavita.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>