Ritrovare la taglia ideale con i cibi che risvegliano la tiroide, la dieta per la pancia piatta

di Mariella Commenta

 Non è una dieta vera e propria, non ci sono ricette è semplicemente un consiglio alimentare a base di cibi ricchi di iodio, un’ integrazione dei cibi che potrai seguire per una sola settimana, il risultato è che avrai meno fame, il tuo intestino ed i reni lavoreranno meglio e di più, la pancia piatta ed il corpo più sodo. Si tratta di cibi specifici e di abbinamenti alimentari che migliorano la digestione e riattiveranno anche il metabolismo lento.

Consigli utili per aiutarti a sbarazzarsi di quei chili che pesano sulla pancia, cosce, fianchi e glutei. Uno degli alleati è la soia (sottoforma di fagioli, azuki o germogli) è uno dei cibi con la più alta concentrazione di isoflavoni, degli ormoni che regolano naturalmente la produzione ormonale, tiroide compresa. Per una settimana mangiane un etto al giorno.

A colazione mangia 100-150 g di macedonia di frutta di stagione con un vasetto di yogurt vegetale alla soia e un bicchiere (150 ml circa) di succo di frutta naturale. Se ti piacciono e non ti danno intolleranze, si possono aggiungere anche uno o due cucchiai di pinoli che hanno un elevato potere saziante e ti forniscono i grassi vegetali giusti per non appesantire il metabolismo e partire leggeri sin dal mattino. Il vantaggio è sentirsi sazia senza rischiare di pasticciare con merendine a metà mattina.

Il pranzo ideale per riattivare il metabolismo comprende un’ abbondante insalata mista a base di fagioli di soia, circa 100 g, lattuga, una carota, un cucchiaio di alghe marine, due cucchiaini di semi di sesamo, una manciata di olive nere di tipo greco (cotte al forno e non in salamoia) e un frutto (una pesca o un ananas) tagliato a fette, il tutto condito con aceto di mele (altamente diuretico), e accompagnato da una fetta di pane nero ai semi di lino (anti stipsi). Il vantaggio è una grande scorta di vitamine e fibre anti gonfiore e migliora la digestione.

A cena scegli il pesce (preferendo astice, merluzzo, salmone e tonno, che contengono iodio) oppure scegli formaggi freschi (non più di 100 g) di capra o pecora, più facili da digerire e ricchi di calcio, un potente minerale anti fame; accompagnali con una decina di olive nere (ricche di Omega 3, preziosi per la circolazione), abbondanti insalate e una fetta di pane nero di segale. Il vantaggio è l’ assunzione di proteine rassodanti e iodio, che attiva la tiroide mentre dormi.

Ricorda che il gelato va benissimo come spuntino, ma solo se non hai esagerato con le calorie nei pasti principali, meglio abbinarlo a una macedonia di frutta fresca, così da ridurre le dosi di creme e sorbetto. Gli spuntini di metà mattina e pomeriggio devono essere a base di frutta di stagione, se puoi, frulla un bicchiere di succo di mirtillo con un vasetto di yogurt di soia e 10 semi di coriandolo, sgonfia la pancia.

Uno dei pasti principali può essere sostituito dal gelato, spolveralo con la cannella, che è una spezia dalle proprietà brucia grassi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>