Dieta Ipocalorica: dimagrire si può anche mangiando in mensa. La dieta per chi pranza fuori casa

di Mariella Commenta

Quando si vuole dimagrire, trovare il regime alimentare adatto alle proprie necessità non è mai facile, per chi è costretto per lavoro a pranzare fuori casa, si pensa sia difficile, non si possono preparare piatti senza condimenti personalmente, non si possono conteggiare le calorie, insomma, il luogo comune è che sia impossibile seguire un programma alimentare o, quanto meno, complicato.

La realtà è che bisogna saper scegliere quanto mense aziendali, tavole calde, bar o ristoranti propongono, l’ importante è preferire piatti sostanziosi ma ipocalorici, con pochi grassi e poco elaborati. In ogni caso, anche se il pranzo fosse carente, le calorie possono essere compensate negli altri pasti della giornata.

La dieta per chi pranza fuori casa fornisce circa 1400 calorie al giorno, può essere seguita senza problemi per 2 mesi, perdendo anche dai 3 ai 4 chili, seguendo dei piccoli accorgimenti, ad esempio, chiedere porzioni piccole e scondite, carne, riso e verdura, provvedendo a farlo personalmente.

La colazione può essere variata sostituendo il latte con yogurt magro, le fette biscottate con la stessa quantità di cracker o grissini, biscotti secchi o 50 g. di pane, se si preferiscono, flakes o fiocchi d’ avena. Non va usato lo zucchero sostituendolo con dolcificanti. Come sempre nelle diete ipocaloriche, l’ uso di olio e sale va limitato, la quantità giornaliera consentita è di 2 cucchiai di olio extra vergine d’ oliva e non più di un cucchiaino di sale.

DIETA IPOCALORICA PER CHI PRANZA FUORI CASA

TUTTI I GIORNI:
Colazione: un bicchiere di latte parzialmente scremato (200 ml)
Spuntino metà mattinata: un cappuccino o uno yogurt magro
Spuntino metà pomeriggio: tè o caffè

LUNEDI
Pranzo: una fettina di carne di manzo grigliata da condire con un cucchiaino di olio, insalata condita cucchiaino di olio, aceto, un pizzico di sale, un panino (80 g), un frutto o un bicchiere di succo di frutta
Cena: pasta e ceci preparata con 70 g di pasta condita con un cucchiaino di salsa di pomodoro soffritto per pochi minuti con un cucchiaio di olio e uno spicchio di aglio, 200 g di ceci in scatola, 300 g di biete lessate e condite con un cucchiaio di olio, 250 g di frutta fresca

MARTEDI
Pranzo: 50 g. di arrosto freddo a fette; insalata verde da condire a parte con un cucchiaio di olio, aceto, un pizzico di sale; un panino (80 g); un bicchiere di succo di frutta
Cena: riso e zucchine, preparato con 70 g di riso condito con 30 g di cipolla tritata e 200 g di zucchine a pezzi rosolate con un cucchiaino di olio; 150 g di trota al cartoccio; insalata verde condita con un cucchiaino di olio e succo di limone; 250 g di frutta fresca

MERCOLEDI
Pranzo: una mozzarella (125 g); pomodori conditi con un cucchiaino di olio; un panino (80 g); un frutto
Cena: 70 g di pasta saltata in padella con uno spicchio di aglio e un cucchiaio di olio; 80 g. di petto di pollo ai ferri; 250 g di spinaci lessati conditi con un cucchiaio di olio; 250 g di frutta

GIOVEDI
Pranzo: un piatto di riso bianco condito con un cucchiaio di olio e un cucchiaino di parmigiano grattugiato; 2-3 fettine di prosciutto crudo; insalata da condire a parte con un cucchiaino di olio, aceto a piacere, un pizzico di sale; un frutto o un bicchiere di succo di frutta
Cena: minestrone preparato con 30 g di pasta e 150 g di patate, 50 g di fagioli e 150 g di verdure miste condito con un cucchiaio di olio, sale, pepe, prezzemolo; 150 g di carote con un cucchiaino di olio; 250 g di frutta fresca

VENERDI
Pranzo: un piattino di bresaola condita con un cucchiaino di olio e limone; insalata condita con un cucchiaino di olio; un panino (80 g); un bicchiere di succo di frutta
Cena: 70 g di riso alla pescatora preparato con aglio, olio, 150 g pesce misto, brodo vegetale, un cucchiaino di olio; 200 g di barbabietole lessate condite con un cucchiaino di olio; 250 g di frutta

SABATO
Pranzo: polpo (100 g) e patate (200 g) bollite, conditi con un cucchiaino di olio e limone; un frutto
Cena: una pizza margherita; una fetta di ananas

DOMENICA
Pranzo: 80 g di pasta al ragù (cuocere 50 g di carne bovina tritata con cipolla, sedano, carote, un cucchiaino di olio, 3 cucchiai di salsa di pomodoro, acqua, sale e pepe), insalata mista con un cucchiaino di olio; una coppetta di macedonia con succo di limone
Cena: riso bollito con un cucchiaino di parmigiano; 250 g. di pomodori conditi con un cucchiaino di olio; 250 g di frutta fresca

DIETA DI MANTENIMENTO
Seguire la dieta per altre due settimane, non cambia lo schema, bisogna semplicemente aggiungere qualcosa, a colazione sono concessi in più 3 cucchiaini di marmellata oppure 2 cucchiaini di miele. Gli spuntini di metà mattina e metà pomeriggio rimangono invariati, a cena si possono aggiungere 50 g di pane ed un cucchiaino di olio extravergine di oliva per condire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>