Terme e Cure Termali: le irrigazioni termali e l’ idrocolonterapia

di Mariella Commenta

Le irrigazioni termali sono una tecnica terapeutica che consiste nell’introdurre acque minerali negli orifizi del corpo umano, esclusa la bocca. Esse si dividono in:
– Irrigazioni nasali – sono indicate per l’atrofia della mucosa nasale;
– Irrigazioni vaginali – sono utili in caso di processi infiammatori dei genitali femminili;
– Irrigazioni rettali – sono indicate nella cura della stipsi e dell’ intestino irritabile.

Le modalità di esecuzione sono diverse e comprendono la forma definita “gutta-gutta” (introduzione di poche gocce per volta), il microclisma (200-400 cl d’acqua) e la idrocolonterapia (lavaggio di tutto il colon).

IRRIGAZIONI NASALI
L’ irrigazione nasale è una pratica che consiste nel passaggio delle cavità nasali di soluzioni idrominerali, a scopo terapeutico o di igiene. Gli apparecchi utilizzati per tale pratica consistono in ampolle che permettono il passaggio nel naso del liquido (in genere una soluzione salina ipertonica), che viene poi scaricato in una vasca di raccolta o in un lavabo. Esistono anche tecniche in cui il liquido viene nebulizzato: in questo caso in genere si parla di doccia nasale.
Uno dei metodi più antichi e semplici è il cosiddetto jala neti, una tecnica di pulizia (kria) che la cultura yoga utilizza da millenni, e che consiste nel far entrare il liquido in una narice per mezzo di un piccolo recipiente noto come lota e farla uscire contemporaneamente dall’altra narice.
Un neti lota non è comunque necessario: in alternativa si può utilizzare una siringa, privata dell’ago, oppure soluzione salina in confezioni spray, monodose o a pressione, normalmente vendute in farmacia.

Benefici delle irrigazioni nasali
L’ irrigazione nasale può essere eseguita quotidianamente: il passaggio del liquido rimuove dalle cavità nasali il muco ed i contaminanti e gli allergeni respirati. Fra i numerosi benefici della pratica vi sono la prevenzione ed il trattamento di sinusite, raffreddore, rinorrea, rinite allergica, alitosi. I praticanti di Hata Yoga riscontrano notevoli benefici dall’irrigazione nasale effettuata con il neti lota, in quanto gran parte degli esercizi di pranayama necessitano di profonde respirazioni attraverso le narici. Probabilmente a causa di una miglior pulizia nasale, alcuni affermano di riscontrare un più sensibile senso del gusto e dell’odorato.

IDROCOLONTERAPIA
E’ la pulizia del colon mediante enteroclismi effettuati con un’ apparecchiatura a pressione. Permette di eliminare i residui fecali contribuendo alla detossicazione dell’organismo. Va praticata sotto controllo medico. E’ indicata in numerosi condizioni: stipsi, diarrea, intestino irritabile, colite ulcerosa e morbo di Chron in fase non attiva, allergie e intolleranze alimentari, candidosi, asma, affezioni reumatiche, processi degenerativi patologie autoimmuni. Controindicata in caso di: diverticolite, processi infiammatori in fase acuta, neoplasie in fase terminale, interventi chirurgici recenti.
Dopo le sedute iniziali può manifestarsi un aggravamento temporaneo dei sintomi, dovuto alla crisi di eliminazione. E’ opportuno associare una dieta liquida vegetariana o brevi periodi di digiuno e assumere probiotici intestinali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>