Tinture naturali per capelli: dal Giappone il fungo che tinge i capelli di biondo e combatte i radicali liberi

di Mariella 1

Stanche delle solite tinte chimiche che bruciano e disidratano il capello? Non vi piacciono henné ed indigo perché proprio non sopportate il rosso e di “farvi nere” non se ne parla? Niente paura: il nuovo aiutante del parrucchiere potrebbe essere un fungo, il cui enzima potrà essere usato per schiarire i capelli al posto delle tradizionali tinte a base di acqua ossigenata.
La scoperta arriva dal Giappone ed è il primo metodo verde per schiarire i capelli: l’ enzima estratto dal fungo Basidiomicete ceriporiopsis potrebbe mandare in pensione l’ acqua ossigenata.
La scoperta è stata presentata al 237simo Meeting Nazionale della American Chemical Society a Salk City da Kenzo Koike del Kao Corporation’ s Beauty Research Center di Tokio. Colpi di sole, riflessi e colpi di luce… sono milioni le donne che si schiariscono i capelli avvinte dal fascino del biondo. L’ uso di acqua ossigenata però può danneggiarli, soprattutto se il trattamento è ripetuto più volte. Gli esperti hanno scoperto che invece un enzima del fungo giapponese che distrugge la melanina (il colorante naturale dei capelli) in più combatte anche i radicali liberi. Secondo i risultati ottenuti – per ora solo in provetta – l’ enzima potrebbe divenire l’ ingrediente principale di tinture schiarenti, senza gli effetti collaterali delle colorazioni sintetiche.

Commenti (1)

  1. qualcuno sa quandi si potrà usare????!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>