Peeling, laser, botox e filler – Gli antirughe della medicina estetica

di Mariella Commenta

Peeling, laser, botox e filler. Gli antirughe della medicina estetica – Le tecniche usate in medicina estetica per eliminare gli inestetismi cutanei della pelle del viso (come le rughe) possono agire sia a livello superficiale sia a livello profondo. Le tecniche di superficie della medicina estetica per il ringiovanimento del viso sono: peeling, laser e botox. Le tecniche di profondità sono i filler.
L’ allungamento della vita media e il miglioramento della qualità di vita permettono oggi di giungere alla fatidica terza età in buone condizioni fisiche, grazie anche ad una alimentazione più completa ed equilibrata ed ad una maggior diffusione dell’ attività sportiva costante.
Sorge quindi l’ esigenza di adeguare un aspetto giovanile ad una buona efficenza fisica.
Per raggiungere questa maggiore armonia è possibile intervenire con diversi trattamenti di medicina estetica. Le manifestazioni cutanee più evidenti dell’ invecchiamento sono infatti le rughe e la secchezza cutanea della pelle del viso.

PEELING CHIMICO
Il peeling è chimico è un trattamento di medicina estetica (trattamento senza chirurgia) che determina una parziale o totale distruzione dell’ epidermide, con conseguente stimolazione del ricambio cellulare e stimolazione a livello dermico della sintesi di collagene, ottenendo così la sostituzione del tessuto invecchiato con uno più sano. Le sostanze più utilizzate per il peeling chimico sono gli acidi alfa-idrossiacidi, l’ acido tricloroacetico (a varie concentrazioni), l’ acido piruvico e l’ acido salicidico.
I trattamenti peeling possono essere effettuati ambulatoriamente presso un medico estetico e ripetuti anche più volte; nel post peeling non è possibile esporsi al sole fino a guarigione.

LASER
Il laser è un trattamento di medicina estetica che rimuove gli strati cutanei superficiali danneggiati e stimola il collagene. Il meccanismo della tecnica laser per ringiovanire il viso è lo stesso del peeling chimico, ma l’ effetto è molto più marcato. Il trattamento laser va praticato presso un medico estetico ed è necessaria una sedazione. Esiste anche la possibilità di effettuare il laser in zone localizzate. Il decorso post trattamento è identico al peeling chimico.

BOTOX O BOTULINO (trattamento con tossina botulinica)
Il botox o botulino è una tossina botulinica che viene somministrata con inezioni multiple sottocute. L’ effetto di ringiovanimento del viso si raggiunge nel giro di una decina di giorni e permane per tre sei mesi. Il ringiovanimento del viso con tossina botulinica è ripetibile.

FILLER
I filler sono un metodo di ringiovanimento del viso di tipo profondo e consistono nell’ inezione sottocute di materiali biologici (come l’ acido ialuronico) o non biologici (come silicone e gorete). I filler sono prevalentemente usati per il riempimento dei solchi naso genieni, correzione delle rughe frontali, aumento del cotorno labiale (aumento del contorno delle labbra e correzione delle rughe intorno alla bocca per riempimento). Il trattamento tramite filler non presenta rilevanti effetti collaterali, può essere eseguito ambulatorialmente presso un medico estetico, è necessaria un’ anestesia locale (iniettiva od a base di creme). L’ esposizione al sole è vietata per i trenta giorni successivi all’ intervento.

Il periodo migliore per i trattamenti di ringiovanimento del viso tramite tecniche di medicina estetica è l’ autunno (settembre-ottobre) o l’ inverno, periodi cioè in cui il viso non è esposto al sole.

Per maggiori informazioni sulle tecniche di ringiovanimento del viso o per lasciare una richiesta: www.esteticalive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>