Il botulino al naso. Rinoplastica non chirurgica con botox e rinoplastica chirurgica a confronto.

di Mariella 2

La rinoplastica, o modellamento del naso, è l’ intervento di chirurgia estetica più frequentemente eseguito. Il naso rappresenta l’ elemento più importante del viso. Il cambiamento della forma del naso determina sempre una importante variazione dei caratteri estetici del viso. L’ aumento delle conoscenze nell’ ambito della chirurgia del naso ha portato ad una notevole varietà di tecniche della rinoplastica attuale con lo scopo di correggere i difetti del naso con un risultato stabile nel tempo riportando armonia al viso anche con un effetto di ringiovanimento globale del viso. Tra le diverse tecniche di rinoplastica, oltre alla rinoplastica chiusa e alla rinoplastica aperta (o a cielo aperto), la novità è rappresentata dal Lift-up della punta del naso: il sollevamento della punta del naso mediante infiltrazione di tossina botulinica (il botox o botulino applicato al naso). Il Lift-up del naso con tossina botulinica non è un intervento chirurgico come nel caso della rinoplastica chiusa o aperta, ma rappresenta un trattamento di medicina estetica non invasivo usato però solo nel caso della modifica della punta del naso (sollevamento della punta). Vediamo le diverse tecniche di correzione del naso.
RINOPLASTICA CHIUSA
Le incisioni della rinoplastica tradizionale (un vero e proprio intervento di chirurgia estetica plastica) sono localizzate all’ interno delle narici; la rinoplastica non lascia quindi cicatrici visibili e la tecnica chirurgica attuale può eliminare i difetti del naso senza dare l’ impressione che il naso sia stato rifatto. La rinoplastica non serve solo a correggere gli inestetismi del naso (come gobba sul dorso del naso, punta del naso troppo grande, naso troppo largo o schiacciato, naso troppo lungo). A volte infatti la rinoplastica interviene sulla funzionalità del naso, in caso di problemi respiratori dovuti ad esempio al setto nasale deviato. Per quanto riguarda il modellamento della punta del naso, il risultato dell’ intervento di rinoplastica è dovuto ad un’ attenta analisi del chirurgo estetico plastico che tiene conto di diversi elementi: i desideri del paziente, il profilo del viso, i canoni di bellezza (prevedono di solito che la lunghezza del naso sia uguale all’ altezza della fronte e alla distanza tra la base del naso e la punta del mento). Tecnicamente il chirurgo estetico plastico modifica la struttura ossea e cartilaginea del naso con incisioni eseguite all’ interno delle narici. L’ intervento di rinoplastica viene eseguito in anestesia generale e richiede una notte di ricovero. La rinoplastica è consigliata dopo i 18 anni perché prima lo sviluppo osseo non è ancora completo.

RINOPLASTICA APERTA
Accanto alla rinoplastica tradizionale o chiusa, ne esiste una detta Open o a Cielo Aperto: si pratica una piccola incisione sulla parte inferiore del naso per vedere l’ interno, il piccolo taglio viene poi richiuso con punti di sutura invisibili. La rinoplastica con tecnica aperta viene usata per ricostruire nasi difficili oppure quando si vuole modificare solo la punta del naso. La correzione della punta del naso costituisce infatti il punto focale della rinoplastica che deve comunque mantenere un aspetto armonico e naturale del naso.

RINOPLASTICA NON CHIRURGICA (Lift-up della punta del naso con tossina botulinica)
L’ intervento chirurgico di rinoplastica (sia chiusa che aperta) è molto invasivo e richiede anestesia totale ed un certo periodo di convalescenza. La rinoplastica non chirurgica rappresenta pertanto un’ alternativa (nei casi in cui può essere praticata dopo valutazione del chirurgo estetico). Per chi non desidera essere sottoposto ad intervento chirurgico, la rinoplastica non chirurgica con avanzate tecniche di filling (infiltrazioni o iniezioni di sostanze riassorbibili tramite filler) permette in pochi minuti di realizzare correzioni importanti del naso. Il naso aquilino (naso con la punta rivolta verso il basso) rappresenta il morfotipo che meglio risponde a questo tipo di trattamento non chirurgico. Il lift-up del naso con botox è un trattamento di medicina estetica adatto anche per correggere gli effetti dell’ invecchiamento del naso. Anche il naso infatti è soggetto nel tempo ad un processo di invecchiamento che ne modifica la forma (proprio come accade per i lineamenti del viso). Si può assistere ad un fenomeno di invecchiamento del naso per effetto gravitazionale (forza di gravità che agisce anche su altre parti del corpo) che modifica la morfologia del naso creando una rotazione verso il basso della punta del naso dando un’ espressione meno giovanile all’ intero viso. In tutti i casi in cui non vi è un’ indicazione chirurgica per la modifica del naso, ma si vuole solo correggere una rotazione verso il basso della punta del naso oppure un naso dalla forma aquilina, può essere utilizzato il lift-up della punta del naso mediante infiltrazione (filler) di piccole quantità di tossina botulinica. Nel lift-up della punta del naso si utilizzano materiali riassorbibili. Tale procedura di correzione del naso permette una reversibilità dell’ effetto correttivo: come nel caso di tutti i filler riassorbibili, la correzione non è definitiva ma ha una durata limitata nel tempo (dai 6 ai 12 mesi). Se l’ effetto estetico ottenuto con il lift-up risulta soddisfacente per il paziente, si può effettuare un trattamento successivo a lunga durata o addirittura permanente. Quindi, dopo il lift-up si può ricorrere ad un vero e proprio intervento chirurgico di rinoplastica aperta o chiusa. La rinoplastica non chirurgica è un trattamento rapido e indolore (non richiede alcuna anestesia) e reversibile. La possibilità offerta dall’ effetto reversibile del trattamento di botox al naso permette di verificare il risultato estetico della modifica della punta del naso e di scegliere successivamente una eventuale correzione permanente del naso. Il trattamento non è soggetto a particolari rischi se eseguito da mani esperte e con utilizzo di materiali sicuri ed altamente biocompatibili. Ovviamente il lift-up del naso non sostituisce l’ intervento chirurgico di rinoplastica e può essere praticato per la correzione non chirurgica della punta del naso (sollevamento della punta).

Vedi anche: Rinoplastica e tecnica Let down. Rifarsi il naso in modo soft
Per maggiori informazioni sulla rinoplastica: www.esteticalive.it

Commenti (2)

  1. Ciao a tutti,
    ma qualcuno di voi ha mai fatto questo tipo di intervento non chirurgico con il botox?,al naso intendo,e se si,potreste dirmi se funziona e dove l’hai fatto.

    vi ringrazio :- )

  2. nn riesco a trovare centri che usano qesa tecnica nelle marche o in provinci adi pescara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>