Festival Internazionale dell’ Ambiente a Milano e in Lombardia. 5-11 Giugno 2008

di Mariella 1

 Si svolgerà a Milano e in Lombardia, dal 5 all’ 11 giugno, il primo Festival Internazionale dell’ Ambiente. La manifestazione – promossa da Regione Lombardia, Comune di
Milano, Provincia di Milano, Camera di Commercio di Milano e coordinata da Fiera Milano – propone una settimana di incontri, eventi e manifestazioni che coinvolgeranno insieme esperti, studiosi, politici, associazioni e cittadini, chiamati a riflettere e ad affrontare le grandi sfide dello sviluppo sostenibile e della qualità della vita. Molti i temi specifici su cui discuteranno gli oltre 130 relatori: cambiamenti climatici, energie rinnovabili, nucleare, agricoltura e biodiversità, rifiuti, mobilità, sviluppo, educazione ambientale, architettura. Ricco e articolato il programma, fatto di oltre 200 eventi. Il Festival dell’ Ambiente rappresenta la prima iniziativa sostenuta congiuntamente da Regione, Comune e Provincia dopo l’ assegnazione dell’ Expo 2015 a Milano. La sfida di conciliare sviluppo economico e rispetto dell’ ambiente è uno tra gli obiettivi più importanti di Expo 2015. Particolare importanza in questo Festival dell’ Ambiente sarà dedicata al tema energetico e ambientale nella preparazione di Expo 2015. La peculiarità del Festival Internazionale dell’ Ambiente è quella di caratterizzarsi per affiancare le numerose sessioni di approfondimento ad altissimo livello a un altrettanto vasto elenco di iniziative ed eventi pensati per il grande pubblico, per i giovani, i bambini e le famiglie. Le iniziative del Festival dell’ Ambiente, analogamente a quanto avverrà per Expo 2015, si estendono significativamente oltre i confini di Milano per toccare la quasi totalità delle Province lombarde, a testimonianza delle dimensioni regionali dell’iniziativa. La Regione in particolare promuove nelle città lombarde una serie di manifestazioni nel fine settimana del 7 e 8 giugno: nelle piazze di Bergamo, Brescia, Pavia, Sondrio, Varese, Cremona e Mantova saranno presenti i laboratori creativi curati dalla “Magica Compagnia”, dedicati ai bambini, che saranno impegnati in giochi di gruppo dedicati all’ utilizzo di materiali riciclati e al funzionamento delle energie rinnovabili. Sempre nel week end, a Como e a Lecco saranno presenti gli autobus di Eurolab Mobile, una sorta di laboratorio sperimentale mobile sull’ ambiente urbano e naturale e sulla sostenibilità ambientale. Ad affiancare queste postazioni ci saranno due speaker’s corner dove alcuni tecnici di ARPA saranno a disposizione per illustrare ai cittadini le politiche ambientali di Regione Lombardia e chiarire i loro dubbi.

Questi i PRINCIPALI APPUNTAMENTI nel calendario del Festival Internazionale dell’ Ambiente:

Il convegno di apertura affronterà il tema dei cambiamenti climatici, con un confronto fra Giuseppe Orombelli (Universitàdegli Studi Milano Bicocca), Franco Prodi (Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima del CNR), Indur M. Goklany (Politiche scientifiche e tecnologiche del Dipartimento degli Interni degli Stati Uniti d’America), Carlo Carraro (Fondazione Eni Enrico Mattei), Michael Gloss (ministro tedesco per l’Economia e le Tecnologie). Ai lavori parteciperanno inoltre Jean-Pierre Lafon, presidente del Bie (Bureau International des Expositions) e i direttori generali delle Expo di Zaragoza 2008, Shangai 2010, Yeosu 2012.

Il convegno conclusivo sarà invece dedicato alla “città sostenibile” e sarà aperto da una lecture dell’ architetto William McDonough, della quale discuteranno i sindaci di importanti città del mondo aderenti al Covenant of Mayors e al circuito Slim City. Chiuderà il Festival l’intervento del ministro dell’Ambiente, Stefania Prestigiacomo.

Nel mezzo della settimana tre saranno le tipologie di approfondimenti: “Focus“, momenti di approfondimento dedicate principalmente agli addetti al lavori su temi specifici quali energie rinnovabili, nucleare, agricoltura e biodiversità, rifiuti, mobilità, sviluppo, educazione ambientale, architettura, sostenibilità dei grandi eventi; “Buone prassi“, racconti di casi esemplari da tutto il mondo, in materia di inquinamento urbano, bonifiche ambientali, riciclo dei rifiuti, salute, stili di vita, alimentazione, destinati principalmente ad esperti, aziende e pubblica amministrazione; “Testimonianze“, incontri con esperti e opinionisti destinati al grande pubblico.

Il calendario degli eventi prevede spettacoli teatrali e di danza, rassegne cinematografiche e presentazioni di libri di scrittori che si sono misurati sul tema dell’ ambiente (in
collaborazione con il Premio Grinzane Cavour). Si segnalano in particolare:
lo spettacolo di Marco Paolini, il racconto su “Il Pianeta che verrà” di Mario Tozzi, una rappresentazione teatrale ispirata alla circumnavigazione dell’America del Sud di Patrizio Roversi, i film all’aperto, in collaborazione con l’associazione Amici di Sentieri del Cinema.
In piazza del Cannone sarà realizzato il “Villaggio Sostenibile”, che ospiterà un teatro per dibattiti e spettacoli di gruppi etnici, parchi giochi per bambini abili e diversamente abili, piste per roller, skate e bike, stand di cibo biologico e mercato equo solidale.
– Ricca anche l’offerta di mostre e rassegne artistiche, come quella organizzata alla Triennale di Milano, che ospiterà le opere che venti giovani emergenti hanno realizzato ispirandosi all’ ambiente.
– Il Festival Internazionale dell’Ambiente si concluderà con una grande festa per tutti in Piazza Duomo, il concerto de Le Vibrazioni.

Il programma complessivo è composto da oltre 130 relatori. Tra gli ospiti internazionali che parleranno al Festival dell’ Ambiente : Seymour Garte, docente della Graduate School of Public Health, University of Pittsburgh; Paul Jowitt, direttore SISTECH – Scottish Institute of Sustainable Technology; Aaron Betsky, direttore Biennale di Architettura di Venezia 2008; Bernhard Schön, Accademia di Educazione Ambientale dell’Alta Austria; André Fleury, Ecole Nationale Supérieure du Paysage, Versailles; Dave Wetzel, già vice presidente Transport for London, responsabile della divisione Sicurezza, Salute e Ambiente. Tra i relatori italiani: Gianni Silvestrini, direttore del Kyoto Club; Luigi Paganetto, presidente Enea; Corrado Clini, direttore generale Ministero dell’Ambiente; Chicco Testa, presidente Roma Metropolitane; Giuseppe Bonomi, presidente SEA; Giulia Maria Crespi, presidente FAI; Giovanni Giani, presidente Suez Environnement Italia; Carmela Cipriani, autrice di libri di cucina, l’architetto Massimiliano Fuksas, e molti altri tra rappresentanti del mondo dell’università, della ricerca e delle istituzioni.

Fonte: Comunicato Stampa Regioni.it

Commenti (1)

  1. bossi comprati il biodiesel quando navighi nel po
    con i tuoi compari e non mettere tasse sul biodiesel ,
    ma tu fai tutto il contrario inquini il popolo padano e
    fai nascere i suoi figli deformi vergognati vergognati vergognati .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>