Trattamento delle rughe: tutto sul botulino

di Mariella 1

 La tossina botulinicaè una sostanza utilizzata con successo in molti campi della medicina da oltre 15 anni. Il suo impiego in campo estetico risale a circa 10 anni fa e si deve all’osservazione fortuita fatta da un oculista che notò come dopo il trattamento di un caso di strabismo, le rughe intorno agli occhi si erano andate via via spianando. La popolarità, dovuta all’alto tasso di successi ed alla velocità di esecuzione, ha portato il botulino ad essere la procedura medico-estetica maggiormente richiesta negli Stati Uniti. Dopo anni di incertezze legislative, anche in Italia è diventato legale il suo utilizzo a scopo estetico (come già in altri oltre 30 paesi del mondo). Fino a poco tempo fa, infatti, in Italia il botox poteva essere utilizzato solo per la cura di disturbi ben più seri e gravi. A livello burocratico il Ministero della Salute ha spostato il farmaco botulina dalla fascia H, quindi disponibile e utilizzabile solo tra le mura di un ospedale, alla fascia C, farmaci a pagamento, e ne ha approvato aurorizzato l’indicizzazione al trattamento delle rughe.

Il suo utilizzo, e quindi il suo acquisto, sono però riservato esclusivamente a Medici Specialisti in Dermatologia, Chirurgia Plastica, Chirurgia Maxillo-Facciale e Oftalmologia, purché appropriatamente qualificati e con documentata esperienza nella tecnica.
Questo perché la tossina botulinica è un farmaco, il suo utilizzo per la correzione delle rughe è quindi un trattamento farmacologico e perché possa essere sicuro ed efficace deve essere eseguito da mani esperte. In ogni caso l’uso estetico del botulino è approvato solo per le rughe glabellari, frontali e perioculari, tuttavia sotto la diretta responsabilità del medico può essere utilizzato anche in altri distretti, per esempio il collo dove può servire per attenuare le inestetiche bande verticali.

In sintesi, si tratta di una sostanza dalle grandi potenzialità terapeutiche, in grado di portare a splendidi risultati se ben effettuato ma anche a disastri se fatto da chi non ha competenza.

COME FUNZIONA
L’iniezione della tossina botulinica è una procedura velocissima e praticamente indolore. La tossina viene iniettata con un aghetto sottile poco più di un capello. Pochissime punturine a ponfo sono sufficienti per trattare aree estese come la fronte.
Il gonfiore che ne deriva è quasi nullo e si possono immediatamente riprendere le normali attività.
L’effetto di distensione sulla pelle e sulle rughe diventa visibile dopo 3-7 giorni dalla seduta e dura mediamente 6-9 mesi.
La durata è in funzione delle caratteristiche individuali di riassorbimento, dei quantitativi iniettati e dell’esperienza del medico. E’ comunque consigliabile ripetere periodicamente le iniezioni, non solo per mantenere i risultati acquisiti ma anche per svolgere un’importante azione preventiva sulla formazione dei segni di espressione.
Inoltre è stato dimostrato con studi clinici che l’effetto di distensione risulta lievemente più duraturo dopo qualche seduta, a causa della perdita dell’attiududine da parte del paziente a contrarre i muscoli messi ripetutamente “a riposo” dalla tossina.

ZONE DA TRATTARE
Possono essere trattate le rughe della fronte, della glabella (la zona tra le sopracciclia), le rughe degli occhi ed in alcuni casi selezionati le due bande verticali del collo.

EFFETTI INDESIDERATI
Gli effetti indesiderati, se la tecnica è eseguita da uno specialista esperto, sono generalmente minimi, locali e transitori e consistono in piccoli ematomi, e, a volte, lieve mal di testa. Molto raramente si può verificare un indebolimento dei muscoli vicini che causa una lieve e temporanea ptosi (caduta) della palpebra superiore o del sopracciglio.

Per saperne di più: www.esteticalive.it

A cura di Manuela Torregiani

Commenti (1)

  1. Ho iniziato a fare il botulino due anni fa, quando non riuscivo più a sopportare i segni sulla mia faccia.
    Mi sono rivolta da una specialista di Milano che mi ha consigliato mia sorella: la Dott.ssa Clara Rigo. Non sono qui per farle pubblicità, ma devo dire che sono rimasta molto contenta dei risultati, un tocco veramente magico e leggendo questo articolo non ho potuto fare a meno di non citarla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>