Brufoli: consigli utili per batterli!

di Mariella 4

 Solitamente, l’eccesso di sebo (la cosiddetta “pelle grassa”) infastidisce molto e spinge a tentarne la risoluzione con lavaggi frequenti e, spesso, con l’ausilio di detergenti molto attivi. Questo comportamento, oltre a non risolvere il problema, peggiora la situazione: più energica e frequente sarà la “sgrassatura”, più rapida ed abbondante sarà la ricomparsa del sebo.
La pelle grassa va detersa mattino e sera con prodotti detergenti leggeri, latte o gel, rigorosamente a risciacquo.
Per chi usa saponi, da ricordare che sono da preferire quelli liquidi perché hanno una base detergente in concentrazione minore: va bene il sapone di Marsiglia, non quello alla glicerina.

MASCHERE SETTIMANALI
Le maschere settimanali a base di argilla, caolino, talco, bentonite ed ossido di zinco sono di qualche utilità per la loro opera di assorbimento dell’oleosità cutanea e per l’azione lenitiva e calmante. La permanenza sul viso per almeno 20 minuti permette di abbinare alla pulizia profonda altre funzionalità (azioni batteriostatiche, vasoattive, sebomodulanti), rendendo questo trattamento particolarmente interessante per pelli tendenti al grasso, impure.

CIPRIA E IMPACCHI
Il cosmetico ideale per la pelle grassa è la cipria, utilizzabile sia in polvere, sia compatta, a causa del suo alto contenuto in polveri (talco, caolino, biossido di titanio, etc.), che svolgono un’ottima azione opacizzante ed assorbente. Va applicata al mattino.
Di notte, in assenza di problemi particolari, l’ideale è non applicare alcun cosmetico soprattutto nel caso di soggetti giovani. Se la pelle necessita di idratazione, si possono applicare i prodotti utilizzati al mattino.
Se è invece presente irritazione, ottimi si rivelano gli impacchi a base di camomilla e di malva, e l’applicazione di prodotti lenitivi a base di ossido di zinco, hamamelis, bardana, azulene, alfabisabololo.

DA EVITARE
Assolutamente da evitare l’utilizzo di creme “nutrienti”.
Va sottolineato che la pelle si protegge e normalizza dall’esterno ma si nutre dall’interno e che il rivestimento cutaneo si mantiene sano e gradevole solo se si applicano cosmetici adatti e necessari. Se una pelle seborroica viene “supertrattata”, essa può manifestare acne cosmetica o, in soggetti predisposti, acne rosacea o dermatite seborroica. Nella migliore delle ipotesi, questa si trasformerà in una pelle detta “asfittica”, cioè secca sopra e grassa sotto. In questo caso bisogna utilizzare unicamente idratanti leggeri non grassi. Possono essere eventualmente applicati impacchi di camomilla o malva, od emulsioni lenitive a base di ossido di zinco.
La pelle grassa non può abusare di esposizioni solari o di lampade abbronzanti.
In caso di esposizione solare, è d’obbligo applicare schermi solari, chiaramente non “grassi”.

FARMACI TOPICI
Un corretto trattamento igienico-cosmetologico può risultare talvolta sufficiente ad ottenere un controllo della seborrea. Se però una cosmetica mirata non basta, si passerà all’utilizzo di farmaci topici: acido retinoico, acido azelaico, alfa idrossiacidi, alfa spironolattone. Questi sono sostanze ad azione farmacologica che richiedono prescrizione e sorveglianza medica.
Bisogna inoltre controllare (esistono apposite tabelle) che i cosmetici utilizzati non contengano sostanze comedogeniche, che favoriscono cioè la comparsa di comedoni (i fastidiosi brufoli!); queste sostanze si possono ritrovare in varie componenti cosmetiche: emulsionanti, coloranti, conservanti, schermanti solari, eccipienti.

LA PELLE GRASSA INVECCHIA MENO!
Va sottolineato che la cute seborroica, se ben gestita dal punto di vista cosmetologico, mostra negli anni un invecchiamento più tardivo rispetto ad altri biotipi cutanei: le piccole rughe di espressione si presentano infatti meno rapidamente.
Una buona presenza di sebo può quindi considerarsi come un “anti-rughe” naturale!

A cura di Manuela Torregiani

Commenti (4)

  1. ciao sono un ragazzo di 23 anni ..il fatto di essere biondo occhi azzurri mi spinge a fare utilizzo di 2 lampade a settimana abbronzanti della durata 15 min la prima e 25 la seconda..se non le facessi avrei la pelle chiara e a me non piace..mi sono trovato molto bene con una crema akys evolution novacida (crema idratante da spalmare una volta al giorno e serve soprattutto dopo la lampada)..solo che ho dei brufoletti piccolissimi qua e la che si vedono solo con luce puntata in faccia e non so come mandarli via ..se conosci qlche prodotto fammi sapere thank ..

  2. CIAO , IO HO 11 ANNI E HO TANTI BRUFOLI NELLA FRONTE E NON SO QUALè IL MOTIVO E VORREI QUALCHE SOLUZIONE!!XD =)

  3. ciao sono una ragazza di 20 anni . Sto lavorando al mare in Egitto e come 5 anni fa mi è scoppiata l’acne solare sul viso sulla schiena sul collo e sulle braccia.
    Il medico egiziano mi ha dato un antibiotico e una pomata al cortisone anche se io lavoro al sole. Ho iniziato ad usarla solo da 2 giorni. Una volta scomparsi i brufoli cosa posso usare per prevenirne di nuovo la fuoriuscita ?

    grazie

  4. ciao ho 26 anni e’ ho problema di acne dall’eta’ di 18 anni,ho fatto tante cure sia con creme che peeling,luce pulsate, ecc…ma non ho mai avuto risultati.
    Mi puoi dare qualche consiglio???grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>