Come superare il dolore per la perdita del nostro animale domestico

di Daniele Pace Commenta

Alcune dritte per superare al meglio alcune situazioni complicate

Spread the love

L’amore è il sentimento che più di tutti è in grado di muovere il mondo, di farci compiere gesti che non pensavamo di essere in grado neanche di prendere in considerazione. L’amore ci rende anche stupidi, fantasticamente stupidi, perché ci fa sorridere con poco, essere felici per dei dettagli che la maggior parte delle persone magari non nota. Ovviamente, parlando di amore, il primo che viene in mente è quello di coppia, ovvero l’amore per il proprio partner.

animale domestico

Esiste l’amore familiare, con quello fra genitori e figli che rappresenta senza dubbio uno dei legami più forti che possano esistere. In questo articolo, invece, parleremo di un altro tipo di amore, quello fra una persona e il suo miglior amico a quattro zampe. Si tratta di un legame difficile da spiegare, soprattutto per chi non ha mai condiviso una parte della propria vita con un cane o un gatto, o un qualsiasi altro animale domestico.

Come salutare e ricordare i nostri piccoli amici

Purtroppo una caratteristica che accomuna tutti i nostri piccoli amici è quella di avere una vita media decisamente più breve della nostra e, per questo, prima o poi, saremo costretti ad affrontare un momento estremamente difficile: quello in cui dovremo separarci dal nostro fedele compagno. Si tratta di un vero e proprio trauma, e solo chi ci è già passato sa quanto possa essere duro quel passaggio. Si tratta di un vero e proprio lutto e, come per tutti i lutti, la nostra mente ha bisogno di rielaborarlo. Ci possono volere due mesi, talvolta anche di più. La scelta che può esserci utile nell’affrontare questo dolore, riguarda quella di ritualizzare questo momento, ad esempio con un’urna per animali che rappresenti il ricordo perenne di tutto l’amore che il nostro fedele amico ci ha regalato.

Parlare, condividere, superare

Non dobbiamo pensare poi che nascondere o sotterrare dentro noi stessi la sofferenza sia l’unico metodo per non vederla e per farla scomparire, parlarne e confrontarci può essere utile a farci affrontare quel dolore. Possiamo condividere le nostre sensazioni col partner, col la nostra famiglia e in generale con le persone care che possono comprendere quella sofferenza. Inoltre, va anche spiegato con chiarezza ai propri figli ciò che è accaduto, magari usando metafore, ma essendo sicuri che anche loro comprendano che il loro amico non tornerà. Infine, un consiglio importante: non abbiate paura di chiedere aiuto. Non bisogna pensare che quella sofferenza sia da sottovalutare e se siete in difficoltà è normale, non vergognatevi mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>