L’eritritolo: dolcificante naturale a zero calorie

di Daniele Pace Commenta

Come non rinunciare alla dolcezza nei pasti a zero calorie? Con l'eritritolo! Di origine naturale, prodotto dalla fermentazione degli zuccheri contenuti negli alimenti vegetali e nella frutta.

Spread the love

Molte persone sono alla ricerca di un dolcificante che possa sostituire il comune zucchero semolato nei dolci o nelle bevande, senza rinunciare al sapore. Tra le alternative, può capitare che negli alimenti troviamo l’eritritolo, oppure come conosciuto nelle etichette commerciali: E968. Un additivo alimentare, come lo xilitolo e il maltitolo, che ha lo stesso aspetto e lo stesso sapore dello zucchero, ma a differenza di quest’ultimo ha un apporto calorico quasi nullo.

Di questo dolcificante, così come del resto di tutti gli altri, bisogna stare attenti a non abusarne, non essendo totalmente innocuo. L’eritritolo è consumato principalmente da persone che vogliono ridurre il consumo di zucchero, che sia per salute o per scelta. Infatti è preferito da coloro che soffrono di diabete perché non provoca un rapido aumento di glucosio nel sangue, e da coloro che seguono una dieta ipocalorica a basso consumo di carboidrati. L’eritritolo contiene 0,2 kcal/100g a dispetto dello zucchero da tavola che ne contiene 4/100g. La sua qualità più forte è sicuramente il vantaggio calorico.

Sia l’eritritolo che la stevia sono edulcoranti naturali con un apporto calorico bassissimo e adatto a diverse tipologie di diete, ma l’eritritolo sembra essere il preferito tra i due poiché non conserva quello “strano retrogusto” come la stevia ma “rinfresca” solo leggermente il palato. Inoltre, un consumo eccessivo di quest’ultima può provocare ipertensione ed ipoglicemia, problemi che non si verificano invece con l’assunzione di eritritolo.

Quali sono i vantaggi dell’eritritolo?

Sotto determinati aspetti, questo additivo alimentare è meno dannoso per l’organismo rispetto al saccarosio. Infatti:

  • Non provoca le carie ai denti, in quanto non subisce la trasformazione in acido dai batteri presenti nella nostra bocca, ma ANZI sembra avere un ruolo di protezione dalla placca, come lo xilitolo.
  • Facilita il dimagrimento o comunque la possibilità di mantenere la linea se sostituito al normale zucchero.
  • E’ di facile digestione, viene assorbito totalmente dalla mucosa intestinale.

Gli effetti indesiderati

Sebbene tutti i benefici sopra elencati, abusare di eritritolo può risultare dannoso per la salute, infatti un consumo eccessivo può provocare nei soggetti più sensibili disturbi come:

  • Diarrea.
  • Dolori addominali.
  • Mal di testa.

Non sono stati dimostrati effetti collaterali più gravi o permanenti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>