Cos’è l’asma temporale

di Ma.Ma. Commenta

La notizia della morte di sei persone in Australia a causa dell’asma temporale allarma gli italiani. Molti forse nemmeno erano a conoscenza di un disturbo così chiamato e che può rivelarsi molto pericoloso per la salute. Che cos’è l’asma temporale? Quali sono le conseguenze in chi ne viene colpito?

L’asma temporale rientra nelle allergie da polline e, come facilmente intuibile, è legata agli eventi atmosferici, in particolare alle piogge: nei periodi di forte concentrazioni di temporale, l’aria si fa più ricca di polline e per chi ne è allergico i rischi per la salute si alzano di un bel po’. In uno degi ultimi congressi dell’Associazione Allergologi Immunologi Territoriali ed Ospedalieri (Aaito), la dottoressa Beatrice Bilò, preseidente dell’Aaito, aveva messo a fuoco le caratteristiche di questo disturbo, dicendo:

ALLERGIA AL POLLINE: STAGIONI DELLE FIORITURE

Le condizioni meteorologiche possono agire direttamente sulle vie respiratorie, per esempio nel caso dell’inalazione dell’aria fredda che induce un’irritazione che può avere un effetto bronco-costrittivo, sia indirettamente agendo sulla concentrazione degli allergeni nell’aria. La pioggia riduce la concentrazione di pollini, ma se è troppo intensa può frammentarli e renderli così più facilmente respirabili sia da adulti che da bambini

COME CURARE L’ALLERGIA AL POLLINE CON I RIMEDI OMEOPATICI

Le difficoltà riscontrate dalle persone che vengono colpite da asma da temporale sono dunque principalmente legata a una marcata difficoltà di respirare, disturbo questo tipico di chi soffre di allergie e di asma. Occorre fare attenzione e, alla rilevazione dei primi sintomi, rivolgersi immediatamente al medico di fiducia.

Foto | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>