Scoperta ricercatori Shiseido su genesi delle rughe

di Pina Commenta

Rughe senza veli dopo l’ultima indagine dei ricercatori Shiseido che sono convinti che la genesi delle rughe, quei solchi considerati altamente antiestetici, non sia assolutamente nella senilità ma sia da rintracciare in altri elementi. Ecco la spiegazione della ricerca. 

Il segreto delle nuove tecniche di contrasto delle rughe è nel riconoscere l’origine reale di questi solchi che sarebbe da abbinare al peso e alla forza di gravità. Lo studio è stato condotto su donne dai 20 ai 60 anni e sono state presentate proprio dal colosso giapponese che racconta quanto segue (fonte Ansa):

“Studiando gli strati profondi del derma sia dal vivo che in sezioni cutanee e in immagini in 3D, associato alla forza di gravitá abbiamo riscontrato la presenza di due elementi che contribuiscono al problema della formazione di questi solchi, per nulla facili da contrastare,” – ha spiegato Tomonobu Ezure, Senior Scientist Shiseido. -“Il primo é il grasso ipodermico profondo che, con gli anni, inizia ad infiltrarsi negli strati più superficiali della pelle appesantendola e spingendola verso il basso. Il secondo é la formazione di sacche o cavitá subdermiche, sempre nel grasso profondo. Queste non esistono nella pelle giovane. Si tratta di vuoti che fanno scivolare le pelle. Più ce ne sono e più la pelle tende a perdere tono e calare verso il basso”.

Per frenare l’azione della gravità sulla pelle ‘appesantita’ più che invecchiata dagli anni, i ricercatori dicono allora che bisogna lavorare sulla stimolazione delle cellule staminali degli strati profondi del derma a lavorare come facevano da giovani:

“Abbiamo testato numerose sostanze e riscontrato che l’essenza di rosmarino attira nuove staminali, le mesenchimali, concentrandole in loco e aiutandole a colmare questi vuoti con nuove fibre. Siamo riusciti, in modo naturale, a potenziare le naturali capacitá della pelle”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>