Cosmetici in gravidanza, cosa usare e cosa non usare

di Pina Commenta

Il trucco e i cosmetici sono gettonati anche dalle donne in gravidanza che, come molti sanno, non possono “permettersi” alcuni prodotti. Ecco cosa si può usare e cosa no quando si aspetta un bambino. 

La donna incinta è prudente e sa che per il fatto di aspettare un bambino non deve applicare sulla pelle creme e cosmetici di ogni tipo. Ci sono dei prodotti innocui e altri che potrebbero arrivare direttamente al feto compromettendone lo sviluppo. I consigli arrivano da un sito specializzato nella cura dei bambini.

cellulite-incubo-donne-italiane

Anticellulite

Su questo cosmetico sorgono sempre molti dubbi perché le promo anche in tv parlano di principi attivi molto efficaci che bruciano il grasso. C’è da dire che le creme anticellulite non entrano in circolo se non in quantità ridottissime e sempre entro i limiti imposti dalla legge. Per questo bisogna evitare prodotti di cui non è chiaro l’effetto come lo iodio e le alghe e prediligere invece le creme contenenti bioflavonoidi, centella, ippocastano, edera, mirtillo, ananas, vite rossa, gingko biloba. Queste infatti sono sostanze di derivazione vegetale che aiutano a drenare i liquidi ristagnanti negli spazi interstiziali e levigano la pelle.

Antirughe

Durante i nove mesi si possono usare senza troppi pensieri tutte le creme arricchite da sostanze antiossidanti, come vitamine C ed E, flavonoidi che contrastano la formazione dei radicali liberi, o altri attivi quali peptidi o acido jaluronico. Questo è quanto scritto da Nostrofiglio che spiega come occorra anche evitare tutti i derivati della vitamina A oltre all’acido retinoico. Quest’ultima, infatti è una sostanza farmacologica.

In ogni caso i prodotti fai da te sono da considerare il non plus ultra.