Rimedi alternativi, non funzionano per le allergie stagionali

di Pina Commenta

Le allergie stagionali iniziano ad impensierire un po’ tutti. Dopo un inverno assente e una primavera ritardataria, adesso si assiste alla fioritura che più mette a repentaglio la stabilità degli allergici. Eppure le recenti ricerche hanno dimostrato che i rimedi alternativi non bastano. 

Siccome stanno per arrivare le allergie stagionali, coloro che soffrono un po’ degli effetti collaterali degli antistaminici e vogliono evitarli ai loro figli, corrono in erboristeria alla ricerca di qualcosa che sia in grado di alleviare i sintomi delle allergie stagionali. Attenzione però, perché una ricerca riportata dall’Ansa, spiega che questa rincorsa è inutile. Ed eccone i motivi:

Curare le allergie stagionali, scatenate da piante, erbe e pollini, con le terapie alternative? Non tutte funzionano. L’irrigazione nasale con acqua salina può essere utile per dare sollievo ai sintomi, mentre per l’uso della pianta farfaraccio, miele e agopuntura ci sono risultati limitati e discordanti. Lo segnala la newsletter Clinical Digest, curata dal National Center for Complementary and Integrative Health (Nccih).

Sull’agopuntura per esempio gli studi non sono riusciti a dimostrare degli evidenti benefici, cosi’ come per quanto riguarda l’assunzione di acidi grassi omega-3 per prevenire la rinite allergica. Gli effetti dei probiotici sembrano invece inconsistenti, e non si possono trarre conclusioni definitive per altri prodotti naturali, come astragalus, capsaicina, estratto di semi d’uva, quercetina, spirulina, l’ortica e il guduchi.

Insomma, nel dubbio, vale soltanto il rimedio farmacologico classico. Questo non esclude che a qualcuno facciano bene i sistemi alternativi per tenere alla larga starnuti ripetuti e pruriti di ogni genere, ma in ogni caso la validità dei rimedi alternativi non può essere generalizzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>