Consigli per buttare giù pancia e fianchi

di Pina Commenta

Le diete hanno sempre un grosso difetto? Se fanno perdere peso e volume in fretta e nel modo più semplice e meno articolato possibile, poi fanno anche riprendere lo stesso speso altrettanto velocemente. È un cane che si morde la coda con il cosiddetto effetto yo-yo. 

Glamour, a chi è disposto a correre il rischio di una dieta prolungata, offre una serie di consigli.

S’inizia con la dieta depurativa

L’obiettivo sarà favorire il drenaggio ed eliminare le tossine. Ma in che modo?

  • Dovrete consumare alimenti facilmente digeribili per non sovraccaricare il fegato: via l’alcol, i grassi e le proteine in eccesso.
  • Spazio, invece, ad alimenti integrali, pesce e carne bianca.
  • Per i primi giorni eliminate anche le farine raffinate, che sono una delle principali cause del gonfiore addominale
  • Privilegiate frutta e verdura fresca, da consumare anche sotto forma di centrifughe e frullati.

Eliminare dolci e zuccheri

Anche dolci e zuccheri vanno limitati, così come troppi caffè nel corso della giornata che invitano le persone ad usare altro zucchero.

Aumentare la regolarità dell’assunzione di acqua

Per concentrare il dimagrimento su pancia e fianchi, è indispensabile mantenersi costantemente idratate. Come? Bevendo molto: 2 litri di acqua naturale al giorno vi aiuteranno a smaltire peso e pesantezza. Inoltre, potete aiutarvi con una tuta/fascia termica da indossare mentre siete in casa o anche durante la notte che vi aiuti a ‘bruciare’ le cellule adipose proprio sulla zona mirata.

Molto importante, aggiunge Glamour, non saltare i pasti e in primis la colazione che non deve essere mai saltata: “di mattina i carboidrati sono permessi, a patto che vengano consumati entro le 9. Sì a fette biscottate con un velo di marmellata, una macedonia e delle proteine per mantenere il controllo degli zuccheri (come, ad esempio, un cubetto di grana)”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>